Amazon ha annunciato il suo impegno per rispettare l’Accordo di Parigi sul clima con 10 anni di anticipo. Amazon oggi diventa il primo firmatario di questo impegno. Il “Climate Pledge” chiede ai sottoscrittori di ridurre le emissioni nette di carbonio delle loro attività entro il 2040, un decennio in anticipo rispetto all’obiettivo del 2050 dell’Accordo di Parigi.

Unendosi a “The Climate Pledge” e accettando di decarbonizzare entro un orizzonte temporale più veloce, i firmatari svolgeranno un ruolo fondamentale nello stimolare gli investimenti per lo sviluppo di prodotti e servizi a basse emissioni. Ad inizio anno Amazon aveva già investito 440 milioni di dollari nel produttore di veicoli elettrici Rivian. Rivian è un costruttore di veicoli elettrici con sede a Plymouth, Michigan e uno stabilimento di produzione a Normal, Illinois. L’investimento di Amazon accelererà la produzione di veicoli elettrici essenziali per ridurre le emissioni dei trasporti. In questa direzione Amazon ha annunciato oggi l’ordine di 100.000 veicoli Van elettrici Rivian. Si tratta del più grande ordine di veicoli elettrici per la consegna. I furgoni green inizieranno a consegnare u pacchi ai clienti nel 2021. Amazon prevede di avere 10.000 dei nuovi veicoli elettrici su la strada già nel 2022 e tutti i 100.000 veicoli su strada entro il 2030, risparmiando 4 milioni di tonnellate di carbonio all’anno entro il 2030.

AMAZON E LA DECARBONIZZAZIONE

Due anni fa, Amazon ha assunto un impegno a lungo termine per alimentare la sua infrastruttura globale con energia rinnovabile al 100%. Amazon si impegna ora a raggiungere l’80% di energia rinnovabile entro il 2024 e il 100% di energia rinnovabile entro il 2030 nel suo percorso verso l’azzeramento del carbonio entro il 2040.

Ad oggi, Amazon ha lanciato 15 progetti a favore dell’energia rinnovabile eolica e solare su scala mondiale che genereranno oltre 1.300 MW di capacità e forniranno oltre 3,8 milioni di MWh di energia pulita ogni anno. Per fare un raffronto è abbastanza per alimentare 368.000 case negli Stati Uniti. Amazon ha inoltre installato oltre 50 tetti solari nei centri di centri di smistamento in tutto il mondo che generano 98 MW di capacità rinnovabile e forniscono 130.000 MWh di energia pulita ogni anno.

Amazon sta inoltre lanciando il Right Now Climate Fund, impegnando 100 milioni di $ per ripristinare e proteggere foreste, zone umide e torbiere in tutto il mondo in collaborazione con The Nature Conservancy. Il Right Now Climate Fund contribuirà a rimuovere milioni di tonnellate di carbonio dall’atmosfera per tutta la durata del progetto e creerà opportunità economiche per migliaia di persone.