La Realtà Aumentata sarà al centro dell’auto a Guida Autonoma

Audi, Nissan e altre case automobilistiche si stanno lavorando a nuove esperienze basate sulla realtà virtuale per i futuri veicoli autonomi.

I produttori di auto sono da tempo impegnati a mantenere i conducenti a stare seduti e prestare attenzione alla strada. Ora, mentre l’industria si muove verso auto a guida autonoma il problema sarà la noia dei passeggeri.

Il CES Asia a Shanghai sarà l’occasione per fare il punto sulle tecnologie.

La Startup Holoride, partecipata da Audi, ad esempio, ha dimostrato come trasformare i viaggi su strada in esperienze di realtà virtuale (VR), permettendo ai passeggeri di nuotare con le balene o attraverso navi affondate nel mare profondo mentre su una guidare. Mentre l’auto accelera o sterza di lato, i movimenti vengono registrati da un computer installato nel bagagliaio dell’auto che regola di conseguenza la visuale del passeggero negli occhiali VR. Inoltre impedisce al passeggero di sperimentare la cinetosi.

La casa automobilistica giapponese Nissan ha presentato una serie di occhiali per guidatori e passeggeri in grado di fornire informazioni in tempo reale e proiettare un personaggio che comunica con chi lo indossa.

Insomma siamo solo all’inizio di una vera e propria rivoluzione nel settore dell’autonotive. Il Ces Asia conferma gli investimenti nel settore da parte di costruttori auto affermati e aziende del settore tech.