Maserati rilancia lo stabilimento di Modena dopo il flop SUV

Presso la sua sede di Via Ciro Menotti, a Modena, Harald J. Wester, CEO di Maserati S.p.A., ha incontrato Palma Costi, l’assessore regionale alle attività produttive della Regione Emilia-Romagna e il sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli. Nel pomeriggio si sono svolti anche incontri con rappresentanti sindacali.

Gli incontri hanno riaffermato la missione strategica dello stabilimento, come già evidenziato nel Piano Industriale di FCA presentato nel 2018 e attualmente in revisione. Sarà dedicato alla produzione di speciali auto sportive ad alte prestazioni e alta tecnologia, in linea con la tradizione e i valori del Marchio, presente in città dal 1939. Il crollo delle vendite in Cina, complice la scarsa richiesta del SUV Levante, sta costringendo il brand a rivedere le sue strategie.

Il sito sfrutterà il know-how e l’esperienza del team coinvolto nella produzione di auto Maserati, che richiede capacità specifiche: una sana sinergia di artigianalità e innovazione.

Il piano è di aggiornare e rinnovare le attuali linee di produzione a partire dal prossimo autunno.

Le prime vetture di serie pre-serie di un modello completamente nuovo, una caratteristica auto sportiva Maserati basata sulla concept Alfieri, usciranno da queste linee a partire dalla prima metà del prossimo anno.

L’amministratore delegato ha quindi confermato il ruolo chiave dello stabilimento di Via Ciro Menotti nella pianificazione industriale 2018 – 2022 di Maserati; ha assicurato la produzione continua e il piano che prevede il rinnovo e il potenziamento delle linee di produzione in preparazione dell’arrivo di nuovi modelli.

Inline
Per favore inserisci lo shortcode del plugin "easy facebook like box" da impostazioni > Easy Fcebook Likebox
Inline
Per favore inserisci lo shortcode del plugin "easy facebook like box" da impostazioni > Easy Fcebook Likebox