L’Audi del futuro è pronta a volare

Italdesign ha effettuato il primo volo di test del modello in scala 1:4 di Pop.Up, il sistema modulare e multimodale per la mobilità del futuro sviluppato in collaborazione con Airbus e Audi, durante l’Amsterdam Drone Week, nella capitale olandese dal 27 al 30 novembre.

Per testimoniare l’ambizione nell’innovare soluzioni per la mobilità del futuro, Italdesign presenta in anteprima mondiale il primo modello funzionante di Pop.Up. Una volta al giorno, fino al 29 novembre, il modello in scala effettuerà un volo di test in modalità completamente autonoma all’interno dell’arena di volo della manifestazione.

Durante la dimostrazione la capsula passeggeri e il modulo di terra si spostano su strada fino a raggiungere il modulo aereo; quindi la capsula si solleva sganciandosi dal modulo di terra per agganciarsi al modulo aereo; questi si sollevano in volo e, attraversando i circa 80 metri di lunghezza dell’arena, atterrano in un’area dedicata sul lato opposto, dove un secondo modulo di terra aggancia la capsula per concludere la simulazione.

Il modello dinamico in scala 1:4 ha un duplice obiettivo:
1. dimostrare oggettivamente che il progetto iniziato nel 2017 con il Pop.Up, proseguito quest’anno con il Pop.Up Next, sta procedendo secondo le promesse e sta entrando nella fase di sviluppo tecnico. In particolare, il modello dinamico in scala 1:4, ha lo scopo primario di testare le funzionalità di base che consentono il perfetto allineamento per consentire l’aggancio e lo sgancio della capsula dai moduli.
2. confermare, rafforzare e validare sul campo il concetto chiave della modularità alla base della filosofia di Pop.Up. Tale presupposto, che rientra nell’approccio pionieristico di Italdesign nella ricerca di soluzioni innovative, rende il progetto di Pop.Up unico nel panorama mondiale dei veicoli a decollo verticale eVTOL(electrical Vertical Take off & Landing) che operano nell’ambito della futura mobilità urbana.

«Con questo progetto, iniziato con Airbus nel 2016, possiamo concretamente dimostrare che la mobilità del futuro non sarà più il terreno di gioco di singoli player, ognuno operante nel proprio settore individuale, ma diventerà il punto di fusione di know how, tecnologie e competenze professionali provenienti dai più svariati settori: automobilistico, aerospaziale, urbanistico, sociale… solo per citarne alcuni” – ha dichiarato Jörg Astalosch, Amministratore Delegato di Italdesign. – “La futura mobilità urbana è un settore ancora inesplorato in cui, oltre alle sfide tecniche per sviluppare i veicoli, dovremo lavorare molto nei settori delle infrastrutture, delle normative, di rapporti con le municipalità, dei servizi… Insieme ad Airbus e Audi siamo convinti che il nostro comune progetto Pop.Up abbia compiuto un importante passo avanti nella ricerca di soluzioni per la mobilità urbana nelle grandi città”.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Instagram did not return a 200.