PROVA SU STRADA Volkswagen Polo GTI 2.0 TSI 200CV

Nell’era dei suv una compatta sportiva è quel che serve per dire la propria nel campo dei motori. Ecco allora al suo debutto su strada la nuova Polo GTI. Figlia della tradizione ad alte prestazioni della casa di Wolfsburg la Polo non rinuncia a stile e tecnologia. Rispetto alla precedente generazione le dimensioni crescono ed oggi è larga 1751 mm, alta 1446 e lunga 4053mm. Sparisce dal listino la Polo 3 porte che non aveva mai incontrato una significativa domanda di mercati.

La maturità di Polo si coglie, oltre che nelle accresciute dimensioni anche in un design più affilato e distintivo. Calandra ampliata ed abbassata, fari led anteriori con indicatore di direzione integrato, fiancata più pulita con una linea netta che crea continuità con l’anteriore. Dietro proiettori led (di serie) e lunotto più ampio. A tutto questo dobbiamo aggiungere la grinta GTI che su Polo si esprime attraverso i listelli anteriori rossi che corrono sin dentro ai fari, calotte degli specchi nere, doppio terminale di scarico con estrattore e spolier posteriore. E poi interni dedicati con volante e sedili sportivi presente il mitico tessuto quadrettato Clark.

Il motore è un 2.0 TSI da 200 cavalli e 320 Nm di coppia disponibili già a 1500 giri, coniugati a un peso di 1355 kg; insomma ricetta perfetta per una sportiva. Sulle strade tortuose della Costiera Amalfitana si è rivelato rotondo e prestante perfettamente coadiuvato dal cambio automatico 6 rapporti DSG. Polo GTI è caparbia e briosa con uno 0-100km/h coperto in 6,7 secondi ed una top speed di 237 km/h. Lo sterzo, diretto e preciso, aiuta l’inserimento in curva e, grazie alle palette al volante, la cambiata è a portata di mano. Scarsamente sottosterzante la Polo strappa non pochi sorrisi prestandosi all’utilizzo anche dei meno esperti o spericolati. Sound pieno e modalità sport degna di un approfondimento su pista. Il DSG accompagna egregiamente la marcia garantedo inserimenti diretti e precisi delle marce; certo il dubbio resta sempre lo stesso “e se fosse stata manuale?”

L’abitacolo è tutto nuovo. Tachimetro digitale (in VW si chiama active info display), nuova plancia con al centro il sistema di infotainment con schermo da 8″ in posizione rialzata rispetto alle bocchette del clima. La nuova organizzazione dell’abitacolo favorisce una guida sicura consentendo di avere occhi ben fissi sulla strada e mani al volante. A portata di mano i comandi vocali con i quali si può avviare la riproduzione di un brano musicale o avviare la lettura dei messaggi.

Peccato per le plastiche della parte bassa della plancia che si presentano rigide ma comunque solide e ben assemblate. Tutto intuitivo ed a portata di mano. Su nuova Polo il clima diventa bizona e tutti possono scegliere la propria temperatura ideale.

La tecnologia di bordo è davvero tanta. Front assist con frenata d’emergenza automatica (vera chicca per le distrazioni della Costiera), lane assist con mantenimento di corsia, sensori sugli specchietti esterni a segnalarci veicoli in avvicinamento laterale. Assolutamente utile la retrocamera che, nascosta nel logo VW, facendo capolino all’occorrenza evita insidie nelle manovre di parcheggio. Le dimensioni generose dei montanti posteriori complicano infatti la visibilità nel retrotreno.

Nuova Polo supporta il mirroring delle app grazie ad Android Auto ed Apple Car Play offrendo una esperienza di utilizzo davvero immersiva grazie all’ampio schermo a colori in funzione di tachimetro davanti al volante. Quest’ultimo presenta una serie di modalità predefinite con un focus su navigazione, media, assistenti alla guida.

A bordo lo spazio è tanto anche per chi siede dietro mancano però le bocchette dell’aria. Il bagagliaio ha una capacità di 351 litri ma non è certo per questo che la si sceglie.

Il listino in Italia parte da 25.650 euro a cui bisogna aggiungere i tanti accessori presenti a bordo. I fari anteriori led sono un accessorio da 950 euro come lo è anche il sistema audio Beats con 6 altoparlanti che si paga 500 euro. Insomma la scelta è vasta ma la dotazione di serie è ricca anche (e soprattutto) in termini di emozioni al volante. Polo GTI porta su strada personalità e carattere che fanno di questa una vettura adatta alla vita di tutti i giorni ma con i numeri giusti per mettere a segno un bel giro veloce su pista.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Instagram did not return a 200.