HomelifestyleNuova Fiat Panda 4X4 Piccolo Lusso: unica

Nuova Fiat Panda 4X4 Piccolo Lusso: unica

La “nuova” Fiat Panda Piccolo Lusso celebra in modo esclusivo un modello iconico.

Solo un paio di mesi fa la FIAT Panda ha festeggiato 40 anni di presenza sul mercato. L’azienda ha deciso di rendere omaggio a un modello così importante e ora anche Niels van Roij si è unito all’iniziativa. L’olandese ha fatto un ulteriore passo avanti perfezionando notevolmente il tanto amato veicolo utilitario fuoristrada, a un prezzo da tenere in seria considerazione.

I veri amanti dei classici sono disposti a spendere molto denaro non solo per restaurare i propri modelli, ma anche per acquistare creazioni davvero uniche. La Fiat Panda è uno dei modelli più speciali che molti desiderano.

Qualche mese fa vi abbiamo mostrato un restomod basato sull’utilitaria, ormai esaurita, e ora l’olandese di Niels van Roij ha presentato una one-off che molti desidereranno.

La Fiat Panda 4×4 Piccolo Lusso, basata sulla seconda generazione lanciata nel 1989, si distingue per la verniciatura esterna blu ispirata al mare, che si estende ai tipici paraurti neri e alla caratteristica griglia con sottili barre orizzontali, interrotte solo al centro da quattro cromature oblique.

Anche le ruote d’acciaio sono verniciate in questo colore, lasciando i cerchioni bianchi, così come gli specchietti retrovisori. Solo il tappo della benzina o il bordo dei finestrini rimangono nel tradizionale colore nero. La linea di cintura è decorata con una sottile linea dipinta in marrone, che termina nell’ala anteriore con un emblema grafico tipico della Sisley 4×4.

DESIGN UNICO

l lusso della Fiat Panda 4X4 Piccolo Lusso all’occhio quando si aprono le portiere. I pannelli sono rivestiti in pelle marrone cognac e bianca, così come il cruscotto e il volante. Il quadro strumenti analogico è originale, così come i comandi sulla console centrale con i loro tipici pulsanti classici. All’interno della Fiat Panda non c’è il display digitale, ma rimangono invariate le maniglie dei finestrini, le leve di apertura delle porte e le tasche rigide delle porte. Gli olandesi hanno anche rivestito i sedili in pelle, con cuciture decorative quadrate ispirate alla forma squadrata della Panda.L’attenzione ai dettagli si è estesa anche al bagagliaio, che ora ha un pavimento in legno di teak in stile nautico. L’unica cosa che il team di van Roij ha mantenuto è la meccanica, con il motore a benzina a quattro cilindri da 1,0 litri con una potenza massima di 49 CV abbinato a un cambio manuale e a un riduttore. Accattivante, ma per la quale bisogna sborsare 30.000 euro, compreso il prezzo della Panda stessa, che sono da reperire. La Panda Sisley originale del 1989 costava 8.000 euro, tanto per darvi un’idea se siete interessati…

ULTIMI POST