Home anteprime Nuova Nissan GT-R 2023: Restyling e Dati Tecnici

Nuova Nissan GT-R 2023: Restyling e Dati Tecnici

0
79

La Nissan GT-R è in circolazione da moltissimo tempo, avendo fatto il suo debutto iniziale durante il Salone di Tokyo del 2007. Tuttavia, la casa automobilistica giapponese non è ancora pronta a mandare in pensione o a sostituire l’iconica auto sportiva e ha deciso di sottoporla a un restyling in Giappone. La GT-R aggiornata sarà in vendita anche nel mercato nazionale in estate, mentre negli Stati Uniti arriverà a partire da questa primavera.

Appena svelata al Tokyo Auto Salon di quest’anno, la nuova Nissan GT-R, che entrerà nel 17° anno di produzione nel 2024, riceve alcuni aggiornamenti stilistici e alcune varianti in edizione speciale.

I cambiamenti sono piuttosto sottili: la griglia anteriore è stata rimpicciolita e non ha più l’aspetto a V. Anche la grembiulatura inferiore è stata riordinata e ora presenta una presa d’aria squadrata che integra anche delle lamelle verticali che si estendono visivamente nella griglia superiore principale.

Si nota anche il gruppo di LED esagonali che compongono le luci diurne, più semplici senza il bordo nero. Per quanto riguarda la parte posteriore, il marchio di fabbrica dei fari posteriori circolari rimane, ma le finiture intorno allo scarico sono nuove, così come la luce dei freni in stile F1 incastonata in un motivo a nido d’ape tra le punte quadrate.

DATI TECNICI E PRESTAZIONI

Grazie all’ottimizzazione dei fianchi dei paraurti, ai parafanghi posteriori rimodellati e al design a maglie più sottili, Nissan dichiara di essere riuscita a migliorare l’aerodinamica della vettura. Il coefficiente di resistenza aerodinamica è rimasto invariato a 0,26, ma la deportanza, il raffreddamento e la riduzione della resistenza sono stati migliorati. Mentre i nuovi esterni sono notevoli, gli interni rimangono praticamente invariati rispetto al passato.

Rimane invariato anche il V6 biturbo VR38DETT da 3,8 litri, in grado di erogare 570 CV a 6.800 giri/min e 637 Nm di coppia da 3.300 a 5.800 giri/min. Il motore è sempre abbinato a una trasmissione a doppia frizione a sei rapporti che invia la trazione a tutte le ruote tramite un sistema di trazione integrale ATTESA ET-S.

Altri elementi relativi alla guida includono gli ammortizzatori adattivi Bilstein con tre modalità selezionabili (Normal, Comfort e R) e, man mano che si sale di livello, vengono aggiunti elementi come freni migliori e ruote leggere. Queste opzioni includono cerchi da 20 pollici RAYS, rotori in carboceramica e gomme Dunlop SP Sport Maxx GT600 con una mescola specifica.

La Nismo della GT-R è dotata di una versione appositamente messa a punto del VR38DETT che eroga 600 CV a 6.800 giri/min e 652 Nm da 3.600 a 5.600 giri/min. Come in precedenza, la Nismo beneficia di turbocompressori presi dall’auto da corsa GT3, di una maggiore rigidità torsionale e di freni più potenti. La novità del 2024 è un differenziale anteriore a slittamento limitato che rafforza ulteriormente la maneggevolezza della GT-R.

Non manca la fibra di carbonio, utilizzata per il tetto per abbassare il baricentro e per i nuovi fascioni anteriore e posteriore, il cofano del bagagliaio, le soglie laterali, il cofano e gli alloggiamenti degli specchietti laterali. Nissan fa notare che l’alettone posteriore, anch’esso realizzato in fibra di carbonio, ha ora una superficie maggiore del 10% e dispone di supporti a collo di cigno.

Anche l’edizione speciale della Nismo (commercializzata come Nismo Appearance Package negli Stati Uniti) fa il suo ritorno, portando con sé il cofano in fibra di carbonio, accenti rossi per i cerchi forgiati RAYS da 20 pollici e un colore esclusivo: Stealth Grey. All’interno, la GT-R Nismo è dotata di sedili Recaro con inserti in pelle scamosciata sintetica, cuciture rosse e schienale in fibra di carbonio, mentre il volante è rivestito in Alcanatra e presenta una striscia superiore rossa.

Un’altra opzione che viene riproposta per il 2024 è la versione T-spec, che può essere ordinata in Millennium Jade e Midnight Purple, entrambi colori storici della GT-R. La versione T-spec è dotata di serie di freni carboceramici, cerchi verniciati in oro, Vehicle Dynamic Control con regolazione Nismo e parafanghi anteriori più larghi. La GT-R T-spec è inoltre dotata di badge speciali all’esterno e all’interno, quest’ultimo caratterizzato da rivestimenti in Mori Green in combinazione con rivestimenti in semi-anilina e pelle scamosciata per i sedili anteriori.