Nuova Alfa Romeo Giulia 2026: Anteprima Rendering

Alfa Romeo Giulia ha da poco presentato il suo look nell’atteso restyling di metà carriera. Ma cope potrebbe apparire la seci da generazione del modello? La risposta in questi rendering!

È un luogo comune indicare le Alfa Romeo d’epoca come paragoni di design e bellezza, ma c’è un motivo per cui alcune cose diventano un luogo comune. Come ha dimostrato Sugar Design con il suo ultimo rendering, ispirarsi ai classici può portare a un design straordinariamente bello e al tempo stesso moderno.

In una serie di rendering postati sulla loro pagina Instagram, Sugar Design propone un design nuovo e pulito per un’ipotetica Alfa Romeo Giulia di seconda generazione. L’attuale vettura, che di per sé è uno schianto, quando è stata presentata nel 2015 puntava tutto sulla dolcezza delle linee.

LO STILE ALFA

Per questo aggiornamento, Sugar Design fa un paragone piuttosto diretto con la vecchia Alfa Romeo Giulia Sprint GT degli anni Sessanta. Un punto di partenza innegabilmente valido, ma questa interpretazione moderna è di grande successo, soprattutto perché si ispira all’auto classica, senza cercare di ricrearla.

Grazie all’uso di dettagli sobri che evocano la classica, come l’assenza delle maniglie delle porte posteriori per far sembrare questa quattro porte più simile a una coupé, Sugar Design ricrea l’effetto del restmood senza cadere in superflue esagerazioni. Anche la linea di cintura dell’auto scende leggermente verso il basso, in modo da ricordare la Giulia Sprint GT.

Ma, come sottolinea il designer, l’auto classica non è l’unica fonte di ispirazione per questo design. Inoltre, alcuni dettagli della berlina sono tratti dai moderni modelli Alfa Romeo, come la nuova Tonale. Questa ispirazione è visibile nei fari, nella fascia anteriore e altrove. E, sebbene non sia esplicitato, all’occhio di questo osservatore sembra esserci un po’ di Volvo S60 nei fianchi posteriori e nella coda dell’auto.

Il rendering evoca il passato, si confronta con il futuro e, cosa fondamentale, sembra ancora una Alfa Romeo Giulia moderna. Nel complesso, si tratta di un rendering notevolmente riuscito, che non ci dispiacerebbe vedere su strada tra qualche anno.