Nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio: Restyling 2023

Alfa Romeo Giulia e il SUV Stelvio dell’Alfa Romeo sono stati aggiornati con fari a LED a matrice e un quadro strumenti digitale in un facelift che li mette in linea con il nuovo Tonale.
Né la berlina né il SUV hanno un aspetto radicalmente diverso, ma i fari adattivi di serie e la griglia Tribolo sottilmente riconciliata conferiscono un aspetto più moderno, chiaramente influenzato dalle Alfa classiche come la coupé SZ degli anni Ottanta.

Anche all’interno si riscontra una maggiore comunanza con il Tonale, in quanto sia la Giulia che lo Stelvio beneficiano ora di un quadro strumenti digitale da 12,3 pollici già visto sul SUV più piccolo. La modalità Heritage del quadro strumenti assomiglia a quella di una Giulia degli anni ’60, ma può essere configurata in modo da mostrare una grafica più moderna in modalità Evoluta.

Un’altra tecnologia presa in prestito dal Tonale è la registrazione digitale NFT (non-fungible token) della provenienza dell’auto e della sua storia di manutenzione, che secondo l’Alfa dovrebbe contribuire a migliorare il valore residuo e ad aumentare la fiducia degli appassionati che acquistano auto usate.

IL DESIGN FULL LED

Le Alfa Romeo rinnovate saranno in vendita a febbraio 2023 con una linea semplificata, sempre ispirata a quella del Tonale. I modelli Super di base possono essere migliorati con l’aggiunta di un pacchetto Sprint che aggiunge alcuni dettagli visivi sportivi, mentre le versioni Ti ricevono più equipaggiamenti e possono essere aggiornate con un pacchetto Veloce opzionale.

L’Alfa Romeo ha anche aggiunto un nuovo allestimento di lusso Competizione per entrambe le vetture, dotato esclusivamente di una nuova vernice grigia opaca, pinze dei freni rosse, ammortizzatori adattivi, cruscotto rivestito in pelle e, sulla Stelvio, cerchi da 21 pollici.

L’azienda descrive i modelli Competizione come “la massima espressione dell’essenza di Alfa Romeo in termini di stile, prestazioni e tecnologia”, il che ci preoccupa perché pensavamo che le Quadrifoglio fossero già coperte. In realtà, l’Alfa non fa alcun riferimento alle vetture Q. Abbiamo chiesto ad Alfa di chiarire se sono state abbandonate e aggiorneremo la storia quando avremo una risposta.

I motori confermati – anche se la disponibilità dipende dal mercato – includono un nuovo turbodiesel da 160 CV con trazione posteriore e un motore diesel da 207 CV (210 PS) e un motore turbo benzina da 2,0 litri da 280 CV, entrambi con trazione integrale.