HomeanteprimeNuova DS 7 Crossback 2022: Restyling sobrio

Nuova DS 7 Crossback 2022: Restyling sobrio

Ecco finalmente la nuova DS 7 2022. Il tanto atteso restyling del SUV di DS Automobiles è ora una realtà. Un modello il cui nome è stato cambiato. Ha abbandonato il “cognome” Crossback. Ha un nuovo design esterno, un nuovo equipaggiamento tecnologico e nuovi entusiasmanti motori.

DS Automobiles ha presentato il tanto atteso restyling del suo SUV. La DS 7 Crossback è stata sottoposta a un aggiornamento di metà carriera che permetterà a questa prima generazione di affrontare il resto della sua vita commerciale. Un lifting che porta con sé una serie di importanti novità, tra cui il cambio di nome.

Oltre a questo cambiamento nel nome del SUV francese, quali sono le altre novità? Il design esterno è stato aggiornato, la dotazione tecnologica è stata ampliata e, cosa altrettanto importante, sono state apportate modifiche alla meccanica. Diamo un’occhiata più da vicino.
Per concludere il nostro tour degli esterni nella parte posteriore, troviamo luci posteriori a LED più sottili con una finitura scura. Anche il portellone posteriore è stato modificato. Il marchio Crossback è stato sostituito dal nome DS Automobiles.

Lasciando da parte gli esterni, uno sguardo all’interno della nuova DS 7 rivela subito un ambiente confortevole, caldo e lussuoso. Sono stati integrati nuovi colori, rivestimenti e opzioni di personalizzazione che variano a seconda dell’ambiente selezionato. È presente anche un sistema di illuminazione ambientale personalizzato con un nuovo motivo.

DATI TECNICI E MOTORI

Il “centro tecnologico” dell’abitacolo è costituito da un touchscreen da 12 pollici, componente fondamentale per il funzionamento del nuovo sistema di infotainment con DS Iris System. Questo schermo è abbinato a un quadro strumenti digitale, anch’esso di 12 pollici.

L’elenco dei sistemi di assistenza alla guida è ampio. Altre tecnologie includono il cruise control adattivo, il sistema di attenzione del conducente con rilevamento della stanchezza, la telecamera DS Night Vision e il sistema di smorzamento delle sospensioni DS Active Scan Suspension.

La nuova DS 7 sarà disponibile con una scelta di motori a benzina, diesel e ibridi plug-in (PHEV). La gamma di motori non è stata risparmiata dalle modifiche apportate. Il SUV rinnovato sarà disponibile con motori a benzina PureTech da 130 CV, 215 CV e 225 CV. Ci sarà solo un’alternativa diesel, un motore BlueHDi da 130 CV.

La variante ibrida plug-in, denominata E-Tense, aumenta la sua importanza nella gamma DS 7. In totale sono disponibili tre propulsori PHEV. La versione E-Tense 225 combina un motore a benzina PureTech da 180 CV con un motore elettrico da 110 CV. La potenza totale è di 225 CV ed è gestita da un cambio automatico a otto rapporti. La potenza viene inviata all’asse anteriore.

Un gradino più in alto è il modello ibrido plug-in E-Tense 4×4 300. Questa motorizzazione prevede un motore a benzina PureTech da 200 CV e due motori elettrici rispettivamente da 110 CV e 112 CV. C’è un motore elettrico per ogni asse, quindi la trazione è integrale. Sviluppa una potenza di 300 CV.
Il propulsore di punta della gamma è il motore E-Tense 4×4 360. Combina gli stessi motori della versione precedente, ma con modifiche specifiche apportate da DS Performance per ottenere rispettivamente 360 CV.

Il componente chiave delle versioni ibride plug-in è una nuova batteria agli ioni di litio da 14,2 kWh che consente un’autonomia 100% elettrica fino a 65 chilometri nel ciclo WLTP. Utilizzando un punto di ricarica da 7,4 kW, sono necessarie circa due ore per completare il processo di ricarica.

ULTIMI POST