HomeblogMazda MX-30 da record nei Crash Test USA

Mazda MX-30 da record nei Crash Test USA

La Mazda MX-30, prima eletrica di serie della casa giapponese, ha appena ottenuto il massimo dei voti nei crash test della National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) New Car Assessment Programme (NCAP).

Il modello ha ottenuto il massimo dei voti nei test di collisione frontale e laterale, fornendo una protezione adeguata per le persone sia nei sedili anteriori che in quelli posteriori. Il risultato è piuttosto impressionante, considerando che l’auto ha delle porte che integrano i montanti.

La MX-30 è caduta leggermente al di sotto delle cinque stelle nel test di resistenza al ribaltamento, ma il rischio di finire a testa in giù è di appena l’11,6%. Nel 2020, la Mazda MX-30 ha anche ottenuto le cinque stelle nel test di sicurezza Euro NCAP, ottenendo un punteggio elevato per la protezione degli adulti e dei bambini.

I NUOVI CRASH TEST USA

Nel frattempo, la NHTSA – sotto la spinta dell’amministrazione Biden – ha recentemente proposto aggiornamenti significativi per rafforzare il suo programma NCAP. Esso mira a porre maggiore attenzione sulle tecnologie avanzate di assistenza alla guida e su altre nuove tecnologie che aiutano a ridurre la distrazione del conducente, il che include la tecnologia di rilevamento dell’alcol.

Circa 3.000 persone muoiono per incidenti stradali ogni mese negli Stati Uniti. È una crisi, ha detto il segretario ai trasporti USA Pete Buttigieg. “Questi importanti cambiamenti aiuteranno a salvare vite sulle nostre strade assicurando che i consumatori abbiano le informazioni necessarie sulle ultime tecnologie di sicurezza quando comprano un nuovo veicolo”, ha detto.

Per ricapitolare rapidamente, la Mazda MX-30 dispone di un motore elettrico che produce 145 CV e 271 Nm di coppia. Il crossover a trazione anteriore è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 35,5 kWh, che fornisce fino a 224 km di autonomia.

La massima carica AC è di 6,6 kW (presa di tipo 2), quindi una carica completa può essere raggiunta in meno di 6 ore. La ricarica rapida DC (interfaccia CCS), invece, è limitata a soli 50 kW. Qui, la ricarica dal 20% all’80% richiede circa 36 minuti.

In Giappone siste anche una versione mild-hybrid della MX-30, che offre una potenza combinata di 155 CV e 200 Nm di coppia.

ULTIMI POST