HomeblogDacia Duster 2023 con il motore termico resterà concreta e pratica

Dacia Duster 2023 con il motore termico resterà concreta e pratica

La Dacia Duster è sempre stata abbastanza popolare in Europa per offrire praticità, capacità off-road e design moderno in una soluzione accessibile. La terza generazione del B-SUV che è prevista intorno al 2025 manterrà tutte queste caratteristiche nonostante l’elettrificazione che sarà inevitabile a quel punto.

Dacia si è impegnata a continuare a offrire veicoli alimentati da motori termici il più a lungo possibile prima di espandere l’uso della tecnologia ibrida PHEV e BEV nella sua gamma. Nonostante offra già la Spring, che è tra le auto elettriche più economiche al mondo, la casa automobilistica rumena introdurrà il suo primo ibrido nel 2023 basato sul Jogger come “l’ibrido a 7 posti più conveniente sul mercato”.

IL PIANO STRATEGICO DACIA

Dacia Duster è stata presentata nel 2010 con la seconda generazione seguita nel 2017 e ricevendo un restyling quest’anno. Questo significa che il nuovo Duster di terza generazione arriverà tra tre o quattro anni intorno al 2024-2025. Per allora, qualche tipo di elettrificazione deve essere implementata per restare in vendita nell’Unione europea e nel Regno Unito fino al 2030.

È confermato che l’architettura scelta sarà la CMF-B che già sostiene la Sandero, Sandero Stepway e Jogger, alla fine sosterrà l’intera gamma di modelli Dacia e Lada – compreso il prossimo Duster. Questo potrebbe permettere al modello di utilizzare il powertrain PHEV della Renault Captur E-Tech.

Possibile anche l’arrivo di una versione completamente elettrica della Dacia Duster sull’architettura CMF-BEV introdotta dalla prossima Renault 5.

spot_img

ULTIMI POST