HomeproveAbarth 595 Competizione 2021 1.4 T-Jet 180 CV | Prova su Strada

Abarth 595 Competizione 2021 1.4 T-Jet 180 CV | Prova su Strada

Compatta, divertente, rumorosa. In una parola Abarth 595 Competizione My2021. Ho messo alla prova la piccola di casa Abarth che si è appena rinnovata con un bodykit dedicato e questo blu rally opaco che è semplicemente esagerato. Costa 1.000 euro ma è un chiaro omaggio alla mitica 131 Abarth.

Fuori si notano subito i fari bixeno e il bodykit in colore con la carrozzeria che allarga l’auto e mette in risalto i cerchi in lega da 17 pollici con finitura nera. L’impianto frenante è firmato da Brembo con dischi forati e ventilati e pinze da 305 mm all’anteriore e 240 al posteriore. Dietro dice la sua il paraurti con l’estrattore e i quattro terminali di scarico dell’impianto Record Monza che regalano un sound davvero coinvolgente. Bello anche lo spoiler che abbassa visivamente l’auto e mette in luce il tappo in alluminio che sostituisce l’antenna.

ABARTH 595 COMPETIZIONE SU STRADA

Il motore di questa prova è il prestazionale, e direi leggendario l, 1.4 T-Jet da 180 CV. Questo 4 cilindri eroga 250 Nm di coppia tra i 2.500 e i 3.000 giri permettendoci di avere un’ottima trazione grazie al riuscitissimo abbinamento con il cambio manuale a 5 rapporti. Su strada la vettura diverte e regala le sensazioni giuste anche in curva grazie al differenziale autobloccante meccanico (stracinsigliato nonostante il sistema TTC) che ci permette di chiedere potenza al motore anche in ingresso curva. Grande novità di questo My21 è l’arrivo dello Scorpion mode che sostituisce la modalità sport. Una volta premuto il tasto magico, che peraltro si trova in bella vista sulla plancia, l’auto si trasforma. Si aprono le valvole dello scarico Record Monza e il sound del motore entra nell’abitacolo.

A giocare a favore delle emozioni il peso ridotto della vettura che supera di poco i 1.000 kg. Ne deriva un rapporto peso/potenza decisamente favorevole di 5,9 CV/kg. Abarth 595 si conferma un mezzo adatto al misto stretto e non votato alla “velocità pura” pur avendo numeri interessanti da mettere in campo. Lo scatto nello 0-100km/h è infatti coperto in 6,7 secondi per una velocità massima di 225 km/h.

Ottimo il lavoro svolto dagli ammortizzatori Koni anche se occorre considerare che i cerchi i kega da 17″ con spalla ridotta fanno filtrare le buche più profonde nell’abitacolo. Attenzione però al baricentro che resta parecchio alto così come la posizione di guida, quindi prendetevi del tempo prima di chiederle tutto.

Capitolo consumi. Nella mia prova al volante di Abarth 595 Competizione la media nel misto si è attestata sugli 8 l/100 km ma basta pretendere più potenza per scendere a 12 km/l e in full gas ci si porta anche sotto i 10 km/l.

GLI INTERNI

Il My21 di Abarth 595 Competizione conferma i sedili sportivi Sabelt ora abbinati ad una plancia rivestia in Alcantara. Bello il volante anche lui in Alcantara ma che si impreziosische con dettagli in pelle e fibra di carbonio. Il sistema di infotainment resta il collaudato 7 pollici con interfaccia UConnect. Presente il mirroring Apple e Android (serve il cavo). Sul fronte ADAS la 595 continua a rispondere picche rifiutando qualunque dotazione compresa la retrocamera per il parcheggio.

Ad aggiungere personalità, non bastassero le cinture di sicurezza in giallo canarino, c’è il sistema audio Beats da 480 W.

Nella seconda fila di sedili lo spazio è buono per le gambe mentre chi, come me, è alto 1 metro e 80 cm finirà per toccare con la testa il cielo dell’auto. Quanto al bagagliaio la capienza è di 185 litri.

In chiusura i prezzi. Per portarci a casa Abarth 595 Competizione da 180 CV si parte da circa 30.000 euro. Aggiungo che gli accessori presenti sull’esemplare in prova portano il conto prossimo ai 35.000 euro. Il mio consiglio? fate un salto sul configuratore di casa Abarth e recatevi in concessionaria perché il prezzo finito potrebbe stupirvi, come anche le sue prestazioni!.

ULTIMI POST