HomeblogRenault punta sul Software e si allea con i Big del Tech

Renault punta sul Software e si allea con i Big del Tech

Elie Girard, Bernard Charlès, Luca de Meo, Jean-Marc Chery e Patrice Caine, CEO rispettivamente di Atos, Dassault Systèmes, Gruppo Renault, STMicroelectronics e Thales, hanno annunciato la loro intenzione di unire le forze per creare Software République. Si tratta di un nuovo ecosistema finalizzato all’innovazione nel settore della mobilità intelligente. Mettendo insieme le loro competenze complementari, i partner prevedono di sviluppare e commercializzare insieme sistemi e software per offrire una mobilità più ricca di opportunità e sostenibile a città, regioni, imprese e cittadini.

Intelligenza artificiale, sicurezza informatica, connettività, elettronica embeddata e tecnologia dei gemelli virtuali contribuiranno all’eccellenza di questi nuovi prodotti e servizi. Questo ecosistema di open innovation, fondato da cinque leader nei settori dell’industria automobilistica e della tecnologia, sarà pronto ad accogliere nuovi membri e svilupperà collaborazioni aperte.

Renault taglia la Gamma del 30% parola di de Meo

Una questione di sovranità

Il settore della mobilità è in evoluzione e offre nuove opportunità. Secondo il Boston Consulting Group, entro il 2035 il mercato globale della mobilità crescerà del 60%, raggiungendo il valore di 11.000 miliardi di euro.

Il principale fattore trainante di questa crescita è l’emergere di cambiamenti tecnologici radicali – veicoli elettrici, nuovi componenti, nuovi servizi post-vendita e altri servizi a valore aggiunto – la cui quota del mercato globale della mobilità aumenterà dal 5% al 45%. I più importanti player industriali in altri continenti, con sostegni statali, si stanno già posizionando per sviluppare molte di queste nuove tecnologie attuando strategie di integrazione rafforzata. Oggi i membri fondatori della Software République esprimono l’urgenza, per la Francia e l’Europa, di creare tutti insieme un ecosistema sostenibile che miri ad assicurare la loro sovranità in questo campo.

Tre aree principali di cooperazione

Per sviluppare e commercializzare congiuntamente sistemi di mobilità intelligente, consentendo la realizzazione di un’offerta di mobilità adattata e agile, sono state individuate tre aree principali di cooperazione:

  • sistemi intelligenti che facilitino la connettività sicura tra il veicolo e il suo ambiente digitale e fisico
  • sistemi di simulazione e gestione dati che ottimizzino i flussi relativi a territori e aziende
  • un ecosistema per l’energia che semplifichi il momento della ricarica delle batterie.
spot_img

ULTIMI POST