HomeblogMini taglia posti di lavoro nella fabbrica di Oxford

Mini taglia posti di lavoro nella fabbrica di Oxford

A rischio centinaia di posti di lavoro nello stabilimento BMW MINI di Oxford, nel Regno Unito. Il motivo è il massiccio calo della domanda che ha costretto il BMW Group ad una decisione sofferta. Su un totale di 4.000 lavoratori, ben 400 saranno licenziati.

La produzione dello stabilimento ha dovuto essere sospesa a marzo a causa della pandemia di coronavirus, con la ripresa dei lavori due mesi dopo. Purtroppo per MINI, la domanda è rimasta bassa e si è deciso di ridurre il numero di turni.

In futuro, lo stabilimento passerà da un modello a tre turni a soli due turni a metà ottobre, pur continuando ad avere una settimana lavorativa di cinque giorni, riferisce la BBC.

I dipendenti che saranno interessati da questi cambiamenti saranno informati entro la metà del mese prossimo ma sembra che siano tutti impiegati a tempo pieno sulla linea di produzione.
Lo stabilimento di Oxford ha prodotto non meno di 222.340 modelli MINI nel 2019 ed è in funzione dal 1913.

spot_img

ULTIMI POST