HomeblogPorsche più forte della crisi, i numeri da Record

Porsche più forte della crisi, i numeri da Record

Marzo ha messo in crisi tutte le case automobilistiche europee. Il lockdown in molti Stati europei ha significato anche un arresto completo per l’industria automobilistica.
Le conseguenze finanziarie dell’interruzione obbligatoria della produzione e delle consegne per l’emergenza Coronavirus non possono essere recuperate così rapidamente. Il blocco della produzione e delle vendite ha mandato in rosso i conti della maggior parte dei costruttori nel secondo trimestre. Non sarà quindi possibile raggiungere i guadagni e i rendimenti abituali entro la fine dell’anno.

Tuttavia, c’è un’eccezione: come riferisce l’Handelsblatt il produttore di auto sportive Porsche ha realizzato un profitto miliardario nella prima metà dell’anno. Il risultato operativo di 1,23 miliardi di euro è stato messo a segno nei mesi da gennaio a giugno. Anche se Porsche non raggiunge l’obiettivo autoimposto di un ritorno sulle vendite del 15%, si è comunque fermata ad un positivo 10%. Con questo risultato, Porsche è il produttore automobilistico europeo più profittevole di tutti.

Porsche ha così ribaltato la classifica tra le case automobilistiche europee: In tempi “normali”, aziende come BMW, Audi o il gruppo francese PSA sono in cima alla classifica europea per i profitti semestrali. Eppure nei primi sei mesi del 2020 solo i francesi di PSA hanno raggiunto la zona di profitto, mentre la maggior parte dei costruttori sono in rosso.

spot_img

ULTIMI POST