Nuova Seat Toledo 2020, la Leon berlina che non vedremo

La quarta generazione della Seat Toledo ci ha salutato nel 2018, dopo 6 anni di produzione. Il modello si basava sulla stessa piattaforma della Skoda Rapid, che è ancora presente in alcuni mercati, ed era arrivata dopo la terza generazione costruita basata sulla Volkswagen Golf Mk5 e Mk6.

Appena presentata la nuova Seat Leon 2020 in molti hanno iniziato a chiedersi come sarebbe un’ipotetica Toledo, basata sulla piattaforma MQB e con il volto della versione compatta. XTomi ha creato un rendering per provare ad immaginare la fiancata.

A dire la verità, Seat continuerà a investire nei SUV, quindi la nuova Toledo non ha possibilità di rivedere la luce del giorno.

L’abitacolo si basa sulla Volkswagen Golf 8, ma offre uno stile unico e le ultime funzionalità tecnologiche, tra cui un sistema di infotainment da 8 o 10 pollici e il tachimetro digitale da 10,25 pollici. Presenti anche il controllo vocale e l’integrazione dello smartphone.

I MOTORI DELLA SEAT LEON 2020

La gamma di motori includerà le unità benzina TSI da 1,0, 1,5 e 2,0 litri, con potenze comprese tra 90 CV (66 kW) e 190 CV (140 kW). La nuova Seat Leon 2020 arriverà anche a metano con il 1.5 da 130 CV (128 kW) insieme ai diesel TDI 2.0 da 115 e 150 CV. Verranno offerte anche versioni mild hybrid 1.0 e 1.5, insieme a un 1.4 TSI ibrido plug-in con 204 CV (150 kW) e un pacco batteria da 13 kWh con autonomia 100% elettrica di 60 km. La nuova Leon verrà commercializzata nel secondo trimestre dell’anno.

Pin It on Pinterest