HomeblogMini prepara la citycar elettrica rivale della Smart

Mini prepara la citycar elettrica rivale della Smart

Mini afferma che l’utilizzo di propulsori elettrici le permetterà di ridurre le dimensioni delle sue auto future senza sacrificare la praticità.

Durante una recente intervista con Auto Express, il capo dell’azienda Bernd Koerber ha affermato che la presenza di un pacco batteria nel pianale del veicolo e uno o più motori elettrici sugli assi saranno il futuro del brand. Questa nuova filosofia potrebbe debuttare già sulla Mini che dovrebbe essere lanciata nel 2022.

“Mi piacerebbe vedere la MINI tornare all’essenza di un uso intelligente dello spazio”, ha affermato Koerber. “Ciò significa che le proporzioni esterne potrebbero essere ridotte. Il vantaggio dell’elettrificazione è che non devi scendere a compromessi, è possibile ridurre le dimensioni ma offrire comunque funzionalità”.

Mini ha dato il via libera alla realizzare una versione di serie del concept del 2011 Rocketman. Lo studio di design mostra una vettura significativamente più piccola di qualsiasi modello attuale nella gamma del marchio.

Koerber afferma che qualsiasi futuro modello Mini elettrico più piccolo degli attuali veicoli del marchio dovrà basarsi su una piattaforma completamente nuova. Resta da vedere da dove potrebbe venire questa architettura, con la joint venture che lega BMW alla casa automobilistica cinese Great Wall che appare una delle principali opzioni.

spot_img

ULTIMI POST