Nuova Volkswagen Golf 8, beccata di nuovo nei test

La Volkswagen Golf Mk8 di nuovo avvista nei test su strada. L’auto non è del tutto mimetizzata avendo solo del nastro adesivo a coprire i dettagli del paraurti anteriori, i fari e le luci posteriori. Le differenze fra la Golf Mk7 e la Mk8 più che all’esterno si troveranno dentro il veicolo con degli interni interamente rivoluzionati rispetto alla generazione passata. Inoltre Volkswagen vuole rendere la nuova Golf l’auto del segmento più connessa introducendo un sistema infotaiment che sarà sempre online. Questo permetterà di ricevere costantemente aggiornamenti via internet.

Come accennato la rivoluzione sarà all’interno del mezzo. Il nuovo cruscotto sarà caratterizzato da pochi elementi. Pochi pulsanti e ancor meno interruttori così da concentrare le funzioni sul sistema infotaiment. Al di sotto di quest’ultimo si troverà un pannello touchscreen con i controlli per regolare la ventilazione, il condizionamento e il riscaldamento dell’aria.

La Volkswagen Golf di ottava generazione verrà costruita su una versione della piattaforma Volkswagen MQB, la versatile piattaforma su cui il gruppo tedesco costruisce molti dei modelli presenti nei sui listini.

Alcune indiscrezioni suggeriscono che ci sarà una riduzione dei modelli offerti, con le soluzioni a 3 porte e station wagon che dovrebbero subire un taglio.

Aggiornate anche le propulsioni. I nuovi motori dovrebbero garantire più potenza unitariamente a un risparmio di carburante e a meno emissioni prodotte. Ci saranno versioni a benzina, diesel e a metano. La variante che incuriosisce maggiormente sarà quella ibrida da 48 volt plug-in. Secondo le prime stime garantirà una percorrenza solo elettrica di circa 80 km.

La nuova Volkswagen Golf Mk8 sarà presentata durante un evento dedicato nel mese di ottobre 2019 con le consegne che inizierebbero alla fine del 2019.