Home motorsport Cadillac entra in Formula 1 con Andretti

Cadillac entra in Formula 1 con Andretti

0
85

General Motors ha annunciato un piano shock per entrare in Formula 1 nei prossimi anni in collaborazione con il gigante del motorsport Andretti Autosport.
Le due aziende americane intendono creare una squadra da corsa denominata Andretti Cadillac. Sarebbe la prima volta che GM gareggia in F1.
L’operazione avrebbe sede negli Stati Uniti ma avrebbe una “struttura di supporto” nel Regno Unito, anche se non è stata indicata la sede esatta.
Le aziende non hanno fornito alcuna indicazione su quando intendono iniziare a gareggiare, limitandosi a dire che questo annuncio dimostra la loro comune “intenzione di perseguire l’opportunità di competere nel campionato mondiale FIA di Formula 1”.
La mossa arriva mentre la fama della Formula 1 continua a crescere negli Stati Uniti. La serie visiterà Austin, Miami e Las Vegas nel 2023 e ha già una squadra statunitense sulla griglia di partenza, la Haas, che con i suoi sette anni di vita è la più recente squadra di F1.
Andretti e Cadillac hanno dichiarato che, in caso di successo, daranno priorità all’ingaggio di almeno un pilota americano.
L’anno scorso, Michael Andretti – figlio di Mario, campione di F1 nel 1978 e fondatore dell’omonima impresa Andretti Global – aveva espresso l’intenzione di entrare in F1 con un proprio team e con il pilota californiano Colton Herta, ma solo questa settimana il presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem ha aperto le porte della F1, lanciando un invito a manifestare interesse da parte di potenziali nuovi team.

LA COMPETIZIONE IN FORMULA 1

Un nuovo concorrente già confermato in F1 è Audi, che dal 2026 applicherà il suo marchio alla vettura gestita dal team svizzero Sauber, attualmente in coppia con Alfa Romeo.
Il marchio gemello Porsche rimane interessato a entrare in questo sport dopo aver abbandonato i piani di partnership con la Red Bull Racing.
Andretti Cadillac utilizzerebbe un motore fornito da terzi, ma con il supporto tecnico delle due società americane, che in precedenza hanno collaborato per gestire il team Chevrolet nella Indycar Series 2012, vincendo i titoli piloti, team e costruttori.
La partecipazione alla F1 non pregiudicherebbe l’impegno di Cadillac nelle gare di durata. L’azienda ha gareggiato con successo nel campionato IMSA Sportscar dal 2017 e da quest’anno porterà il suo impegno a livello globale, iscrivendo la sua nuova V-LMDh nel FIA World Endurance Championship.
Il presidente di GM Mark Reuss ha dichiarato: “General Motors è onorata di collaborare con Andretti Global in questo momento storico delle corse. Abbiamo una lunga e ricca storia nel motorsport e nell’innovazione ingegneristica, e siamo entusiasti della prospettiva di unirsi ad Andretti Global per formare un team americano di F1 che contribuirà a stimolare ancora di più l’interesse globale per la serie e lo sport”.
“Cadillac e la Formula 1 hanno entrambe un crescente appeal globale. Il nostro marchio ha un pedigree motoristico di oltre un secolo e saremmo orgogliosi di avere l’opportunità di portare l’innovazione e il design americano alla F1”.
In particolare, l’ingresso di Cadillac in Formula 1 coinciderebbe perfettamente con il previsto rientro di GM nel mercato automobilistico europeo. Il gigante è stato quasi del tutto assente dalla regione dopo la vendita di Opel e Vauxhall nel 2017, ma ha dichiarato di voler tornare come azienda completamente elettrica nei prossimi anni. La partecipazione alla F1 sarebbe senza dubbio uno strumento di marketing efficace per sostenere questo sforzo commerciale.