Nuova Volvo EX90 2023: Rendering

A novembre Volvo presenterà il suo SUV elettrico EX90. Il veicolo è dotato di un nuovo sistema di sicurezza in grado di rilevare se il conducente è stanco, distratto, ubriaco o comunque fuori forma.

L’imminente Volvo EX90 è il successore del SUV a combustione XC90, uno dei bestseller della casa svedese. La nuova Volvo EX90 utilizzerà un sistema di monitoraggio del conducente di nuova concezione che funziona con telecamere all’interno dell’abitacolo. L’azienda lo ha presentato giovedì in un comunicato stampa.

Volvo vuole ridurre al minimo l’errore umano come causa di incidenti. Secondo l’azienda l’errore umano è una delle principali cause di incidenti e vuole reagire a questo problema. Il nuovo sistema di monitoraggio del conducente registra il suo comportamento e interviene se necessario.

“Osserviamo dove il conducente guarda e quanto spesso e per quanto tempo i suoi occhi sono chiusi”, spiega Emma Tivesten, esperta di sicurezza di Volvo, aggiungendo: “Questo ci permette di imparare molto sul loro attuale stato mentale e di salute. In base ai risultati delle nostre ricerche, il sistema di sensori riconosce se le prestazioni del conducente sono compromesse da sonnolenza, distrazione o altre forme di disattenzione e offre un aiuto supplementare in base alla situazione.”

Le telecamere tengono d’occhio i conducenti
Il sistema di monitoraggio utilizza due telecamere per osservare i conducenti. Registra quanto tempo i conducenti guardano la strada e se e quando il loro sguardo si perde.

LA GUIDA AUTONOMA DI VOLVO

Se si nota che gli sguardi finiscono troppo poco sulla strada, questo può essere un segno di distrazione, ad esempio dallo smartphone. Ma anche fissare troppo intensamente la strada può essere un segnale di allarme.

I conducenti potrebbero essere mentalmente altrove o, per altri motivi, non essere in grado di adattarsi in modo flessibile al traffico. Oltre alle telecamere, Volvo utilizza il volante capacitivo. Questo monitora la stabilità dell’input di sterzata e rileva quando il conducente lascia il volante o non lo tiene abbastanza saldamente.

L’intelligenza artificiale monitora le condizioni del conducente.
Secondo Volvo, il nuovo sistema brevettato utilizza algoritmi per il riconoscimento in tempo reale dei modelli di sguardo e del comportamento dello sterzo. Il veicolo dovrebbe essere in grado di adottare misure di supporto adeguate, se necessario.

Inizialmente, la Volvo EX90 si limita a un semplice segnale acustico di avvertimento, il cui volume aumenta con il potenziale pericolo della situazione. Se il conducente non reagisce agli avvisi sempre più chiari, l’auto deve essere in grado di fermarsi autonomamente sul ciglio della strada e di avvisare gli altri utenti della strada accendendo le luci di emergenza.