HomemotorsportNuova BMW M2 CS: Safety Car per la MotoGP

Nuova BMW M2 CS: Safety Car per la MotoGP

BMW M, che quest’anno celebra il suo 50° anniversario, ha svelato la sua ultima safety car per la MotoGP. Ecco unversione speciale della M2 CS Racing, una variante focalizzata sull’utilizzo in pista.

Usare un’auto da corsa come safety car è una cosa abbastanza logica da fare. Tuttavia, la BMW M2 CS Racing è basata sulla precedente generazione della Serie 2, il che significa che si sentirà un po’ superata subito dopo l’imminente lancio della nuova M2. Detto questo, la M2 CS è ancora una splendida coupé a due porte focalizzata sulle prestazioni, dotata di una livrea speciale e di barre luminose LED specifiche per il suo nuovo ruolo.

DATI TECNICI

Sotto il cofano, la BMW M2 CS vanta un motore biturbo 3.0 litri a sei cilindri in linea produce fino a 450 CV (331 kW) a seconda della configurazione. Gli aggiornamenti rispetto alla M2 CS stradale includono un differenziale meccanico a slittamento limitato Drexler con raffreddamento separato, ABS e DCS modificati, ammortizzatori ZF Sachs, barre antirollio regolabili, nuovi supporti motore e altro.

Questa non è la prima volta che una M2 è una safety car in MotoGP, dal momento che BMW ha utilizzato la versione regolare, non CS, durante la stagione 2016.

Dal 1999, la flotta della MotoGP ha incluso diversi modelli BMW M. In particolare per quest’anno, la flotta comprende le safety car M3 Competition, M4 Competition, M5 CS e M8 Competition Gran Coupé, la Medical Car X5 M Competition e due BMW M 1000 RR Safety Bikes. Inoltre, la BMW i4 M50 Safety Car completamente elettrica guiderà il campo nella Coppa del Mondo MotoE.

La BMW M2 CS Racing MotoGP Safety Car farà il suo debutto il 6 marzo al Gran Premio del Qatar. Il modello solo da pista che è stato presentato nel 2019 partecipa al programma BMW M Customer racing, con prezzi a partire da 95.000 euro al lordo delle tasse.

ULTIMI POST