Home anteprime Nuovo Lotus SUV 2022: Rendering e Anticipazioni

Nuovo Lotus SUV 2022: Rendering e Anticipazioni

0
623
Nuovo Lotus SUV 2022: Rendering e Anticipazioni

Lotus, controllata della società cinese Geely nel 2017, ha appena iniziato la sua rivoluzione elettrica.

Dopo il lancio del suo ultimo modello a combustione, la Emira, nei prossimi mesi, Lotus punterà sull’auto elettrica. L’azienda, che ha sostenuto la leggerezza piuttosto che la corsa alla potenza per sviluppare le sue piccole coupé, sta per cedere ai alle sirene di una tecnologia altamente gettonata.

Dal 2022, Lotus proporrà un SUV molto grande, come la Porsche Cayenne o l’Aston Martin DBX, aprirà la strada alla produzione di modelli a zero emissioni “di massa”.

Il rendering realizzato dai colleghi di Automoto.com ci permettono di immaginare l’aspetto definitivo del modello. Quest’ultimo sarà affiancato nel 2023 da una berlina bassa in grado di competere con la Tesla Model S, poi da un secondo SUV più piccolo nel 2025, prima che un coupé, sviluppato in collaborazione con Alpine, completi la gamma nel 2026.

IL SUV LOTUS DALLA CINA

La Cina sarà il luogo di nascita del primo SUV Lotus in arrivo il prossimo anno. Oltre a un sito di produzione con sede a Wuhan, in grado di assemblare 150.000 veicoli all’anno, è prevista una pista di prova per sviluppare il nuovo modello. Tuttavia, i puristi saranno rassicurati nel sapere che la storica struttura di Hethel in Inghilterra continuerà ad essere utilizzata per sviluppare le auto sportive del marchio Lotus.

Il SUV Lotus (nome in codice 132) sarà basato su una nuova piattaforma che sarà utilizzata per i futuri modelli elettrici. Per il momento, sappiamo solo che le batterie offriranno capacità che vanno da 92 a 120 kWh, e la ricarica ultra-veloce. Senza dubbio si affideranno alla tecnologia 800V, come la Porsche Taycan e la Hyundai Ioniq 5, per recuperare l’80% della loro autonomia in meno di 20 minuti, purché siano collegati a un supercharger.

Il SUV Lotus sarà presentato nel 2022, ma il nome ufficiale non è ancora noto. Il prezzo sarà superiore a 150.000 euro. Con l’arrivo di questa nuova gamma 100% elettrica, e in considerazione delle capacità di produzione della fabbrica cinese, l’azienda sino-britannica sta sicuramente cercando di competere con i colossi come Porsche.