Home prove PROVA SU STRADA Ford Kuga 2.0 Ecoblue 150 CV Titanium

PROVA SU STRADA Ford Kuga 2.0 Ecoblue 150 CV Titanium

Le ho provate tutte. Non potevo certo mancare l’appuntamento con la terza generazione della Ford Kuga il SUV di segmento C che quest’anno è stato completamente rinnovato. Con i suoi 4,16 metri di lunghezza la Kuga cresce in dimensioni e propone un design più maturo con tanti contenuti.

Il frontale è basso con l’ampia calandra sovrastata dai fari Full LED con tecnologia Quad capaci di seguire i movimenti del volante per illuminare al meglio al strada che abbiamo di fronte. L’allestimento in prova è il Titanium che, forse meno graffiante dell’ST Line, presenta una serie di finiture in plastica sul frontale, sulle fiancate e sul paraurti posteriore. Una soluzione che preferisco soprattutto perché ci aiuta a “difendere” la carrozzeria dalla dura vita della giungla cittadina.

La fiancata propone un design molto neutro, mancano infatti linee marcate e la linea di cintura alta non si accompagna ad un tetto particolarmente scosceso a tutto vantaggio dell’abitabilità posteriore. Dietro si notano i nuovi fanali LED ma frecce direzionali e retromarcia restano alogene.

FORD KUGA SU STRADA

Finalmente un Mild Hybrid su base diesel. Credo che la Kuga sia da sempre una grande passista e abbia bisogno di un motore all’altezza della sua vocazione per i lunghi viaggi. Il nuovo 2.0 Ecoblue da 150 CV unisce alla solidità del diesel un sistema ibrido “leggero” da 48 Volt che sfrutta una batteria da 0,5 kWh. Il risultato è un motore molto brillante con una generosa coppia di 370 Nm sfruttabile al meglio grazie al cambio manuale a 6 rapporti.

Su strada la Kuga si lascia guidare con grande facilità nonostante il peso ed il baricentro alto. La visibilità anteriore è buona mentre nel retro gli ampi montanti ed il lunotto dalle dimensioni contenute rendono la vita difficile soprattutto in città. I consumi sono estremamente bassi. Dopo aver guidato l’auto per oltre 1.000 km di test la media è stata di circa 19 km/l questo significa fare 5l/100km con possibilità di ulteriore miglioramento soprattutto nel caso delle lunghe percorrenze autostradali.

GLI INTERNI

Cambio di passo anche per l’abitacolo di Kuga che adotta un design più minimale votato alla funzionalità. Le plastiche sono generalmente rigide ma nel complesso ben assemblate.

La plancia è dominata dall’ampio schermo da 8″ del sistema di infotainment equipaggiato con tecnologia Sync. Veloce ed intuitivo offre la connettività Android Auto ed Apple Car Play. Comodo il volante multifunzionale anche se i tasti di piccole dimensioni impongono prima di familiarizzare con i comandi. Nel caso dell’allestimento Titanium il tachimetro resta analogico con uno schermo centrale da 4,2 pollici, Ford però ha anche previsto un tachimetro digitale con schermo da 12,3 pollici.

A bordo di Ford Kuga non mancano gli ADAS. Cruise control adattivo, blind spot, lane assist e frenata automatica d’emergenza sono solo alcuni dei dispositivi che ci semplificano la vita su strada.

Tanto lo spazio a bordo con un bagagliaio da 435 litri che aumenta abbattendo i sedili posteriori, molto utile l’apertura automatica del portellone attivabile passando semplicemente con un piede sotto al paraurti. C’è inoltre la possibilità di spostare in avanti di 6,5 cm il divanetto posteriore.

Il listino della nuova Ford Kuga da 26.800 euro in promozione a 20.450 mentre per la vettura finita come la vedete in questa prova servono circa 32.000 euro. Un prezzo ragionevole perché motore e spazio di questa Kuga sono da vera best in class

ULTIMI POST