HomeblogMercato Auto: la Cina in rimonta chiuderà il 2020 a -10,3%?

Mercato Auto: la Cina in rimonta chiuderà il 2020 a -10,3%?

A giugno 2020 le vendite di auto nuove in Cina sono calate del 6,5% a 1,68 milioni di unità. Questo secondo i dati preliminari rilasciati dalla China Passenger Car Association (CPCA).

David Leggett, Automotive Analyst di GlobalData, azienda leader nel settore dei dati e delle analisi, offre il suo punto di vista:

“Il calo delle vendite di auto in Cina, registrato nel mese di giugno rispetto all’anno precedente, è stato in linea con le aspettative e deve essere visto a fronte di un risultato particolarmente forte nello stesso mese dell’anno scorso. Questo a causa dei forti sconti, dato che i concessionari hanno cercato di mobilitare le scorte in anticipo rispetto ai cambiamenti della normativa sulle emissioni.

“Segue anche un forte risultato a maggio, dato che il mercato ha continuato a rimbalzare dopo il drammatico calo del primo trimestre dovuto al COVID-19. In effetti, il mercato automobilistico di giugno è stato del 2,6% in anticipo rispetto a quello di maggio.

I numeri del mercato auto cinese sono decisamente confortanti rispetto a quelli che arrivano dal resto del mondo. “Questo permette al mercato cinese dei veicoli leggeri di essere sulla strada giusta per raggiungere la previsione di GlobalData di 22,1 milioni di vendite quest’anno, un risultato che sarebbe solo il 10,3% in meno rispetto al 2019”.

“Mentre i rischi permangono, il forte rimbalzo del più grande mercato automobilistico del mondo negli ultimi mesi è una buona notizia per l’industria automobilistica e per i costruttori – sia domestici cinesi che stranieri con joint venture produttive cinesi ha concluso Leggett.

spot_img

ULTIMI POST