Volvo blocca la velocità delle auto nuove a 180 km/h

Volvo sta mantenendo una delle sue promesse più controverse. La casa svedese installerà un limitatore di velocità elettronico su tutte le sue auto, indipendentemente dal tipo propulsione, dalla potenza, dallo stile della carrozzeria o dal mercato di destinazione.

Volvo ha anche annunciato una funzione chiamata Care Key che permette ai proprietari di impostare ulteriori restrizioni di velocità quando lasciano guidare la loro auto a un altra persona.

A partire da maggio 2020, ogni nuova Volvo smetterà di accelerare quando il suo tachimetro raggiungerà i 180 km/h. Si tratta di una velocità che è ben al di sopra del limite di velocità previsto in quasi tutti i paesi del mondo.

Volvo ha lanciato per la prima volta l’idea di un limitatore di velocità nel 2019. Alcuni hanno criticato la scelta come una violazione dei loro diritti altri hanno elogiato l’azienda per averli tenuti al sicuro. Volvo ha detto di aver esaminato gli argomenti presentati da entrambe le parti e alla fine si è schierata con quest’ultima.

“Crediamo di avere l’obbligo di continuare la nostra tradizione di essere pionieri nella discussione sui diritti e i doveri delle case automobilistiche per intraprendere azioni che alla fine salvino vite umane, anche se ciò significa perdere potenziali clienti,” ha scritto l’azienda in una dichiarazione riportata da Autoblog.com.

LA SICUREZZA AL CENTRO

Guardando al futuro, Volvo non ha escluso di inserire ulteriori restrizioni nelle sue auto per ridurre gli incidenti e i decessi.

Altre case automobilistiche installeranno limitatori di velocità SUlle loro auto nei prossimi anni. Nel 2019, l’Unione Europea ha stabilito che i limitatori di velocità diventeranno obbligatori in tutte le nuove auto vendute entro il 2022. Queste tecnologie andranno un passo oltre il sistema Volvo riducendo la potenza del motore se i dispositivi di riconoscimento dei segnali stradali a bordo (o i dati GPS) rileveranno che l’auto stia superando i limiti di legge. Gli automobilisti avranno inizialmente la possibilità di bypassare il sistema, anche se così facendo attiveranno avvertimenti acustici e visivi.