Sebastian Vettel non è più il pilota principale della Ferrari. Il pilota tedesco, quattro volte campione del mondo, non accetta questa nuova situazione.

Battuto su punti, vittorie e podi l’anno scorso dal suo compagno di squadra, monegasco 22enne Charles Leclerc, Vettel inizierà la nuova stagione in Australia il mese prossimo a parità di condizioni.

La differenza con il 2019 è che l’anno scorso Mattia Binotto aveva chiarito che nei test pre-stagionali Vettel, in quanto pilota esperto del team, sarebbe stato favorito come principale contendente al campionato.

Non è più così e quest’anno Binotto afferma che da Melbourne i due ferraristi saranno esattamente alla pari.

“Abbiamo detto (l’anno scorso) che Seb sarebbe stato il primo pilota e Charles secondo. Penso che dopo un anno, entrambi hanno dimostrato che possono lottare per il miglior risultato, saranno allo stesso livello”, ha chiuso Bibotto.

Leclerc ha un nuovo contratto che lo lega alla Ferrari fino alla fine del 2024, ed è il volto del futuro, mentre Vettel sarà fuori contratto alla fine dell’anno.

Le speculazioni dei media continuano a suggerire che la Ferrari è interessata al 6 volte campione del mondo di Mercedes Lewis Hamilton come possibile sostituto di Vettel.