Nuovo Renault Duster 2024: Anteprima e Dati Tecnici

Il nuovo Renault Duster è pronto al debutto e nascerà in Turchia verrà avviata la produzione di almeno altre tre novità.
L’anteprima mondiale della terza generazione del crossover Duster ha avuto luogo una settimana fa: il modello ha tradizionalmente debuttato sotto il marchio rumeno Dacia, perché è sotto di esso che i russi hanno familiarità con le auto economiche (è ancora Logan e Sandero) sono presentati in Europa. E ora ci sono le prime immagini di marca direttamente Renault Duster, allo stesso tempo la società ha fatto diverse dichiarazioni importanti – tutti loro riguardano il lavoro del marchio in Turchia. Cominciamo con loro.
La cosa principale – entro il 2027 l’azienda intende diventare leader nel mercato turco, e lo stabilimento locale Oyak-Renault sta progettando di trasformarsi in un centro di esportazione mondiale, per questi scopi invierà più di 400 milioni di euro. Come è stato specificato in Renault, la maggior parte delle auto prodotte ora in Turchia (si tratta soprattutto della Clio hatch) vengono inviate in Europa, ma il nuovo piano prevede l’esportazione “in più di 50 Paesi”: in particolare, la geografia delle consegne sarà ampliata a scapito di Medio Oriente e Africa. Ebbene, notiamo che prima dell’inizio di tutte le vicende conosciute il più grande mercato estero per il Gruppo Renault era la Russia, dove venivano prodotte le sue auto più vendute (tra cui la Duster). Se Skoda, dopo aver abbandonato la Russia, ha deciso di puntare sul Sud-Est asiatico, Renault ha scelto la Turchia.
Renault ha annunciato che i prossimi tre anni, almeno quattro nuovi modelli saranno messi sulla catena di montaggio dell’azienda turca, tre dei quali saranno crossover. Renault prevede inoltre che un terzo di tutte le vendite del marchio proverrà da auto elettrificate.
E ora parliamo della Renault Duster. La nuova generazione sarà la primogenita della gamma annunciata sopra, la sua produzione inizierà in Turchia l’anno prossimo, lo stabilimento locale sarà il principale sito produttivo per l’esportazione (la Dacia Duster per l’Europa è prodotta in Romania).

DATI TECNICI

Se Renault e Dacia Duster della generazione precedente si differenziavano esternamente, i nuovi SUV hanno solo loghi diversi. E Duster è stato il primo dei modelli del marchio francese a scambiare il diamante marchiato nella parte anteriore con una grande scritta Renault. Gli interni non sono ancora stati illuminati, e sulla tecnica si dice solo che in Turchia il modello avrà una versione ibrida. Per il resto, però, è probabile che anche la Renault Duster abbia copiato il fratello della Dacia.
Ricordiamo che nella nuova generazione del crossover si è passati dalla piattaforma B0 a una più moderna CMF-B. Il nuovo SUV europeo sarà offerto in tre versioni, ma non ci sarà più il diesel. Dacia Duster TCe 130 è un ibrido “mild”, una variante che ha un turbo benzina 1.2 TCe (130 CV), integrato con un generatore di avviamento a 48 volt e una meccanica a sei rapporti. Il Renault Duster Eco-G 100 è dotato di un turbo 1.0 bi-fuel a tre cilindri (benzina e propano; 100 CV) e di una trasmissione automatica.
E al top della gamma – ibrida Dacia Duster Hybrid 140 con l’installazione, che comprende un motore aspirato a quattro cilindri 1.6 (94 CV), motore elettrico (49 CV), starter-generatore e una batteria modesta per 1,2 kWh, la potenza totale – 140 CV. La trazione integrale è prevista solo per la Duster “soft-hybrid”. In seguito, il motore con il 1.2 TCe dovrebbe ricevere un cambio robotizzato.