Nuova Fiat Panda 2024: Rendering e ultimissime

Manca sempre meno all’arrivo della nuova Fiat Panda. Mentre la prima generazione è rimasta nel listino del produttore per 23 anni (1980-2003), il suo successore vi è rimasto per nove anni (2003-2012), mentre il modello attuale ha festeggiato quest’anno il suo 12° compleanno. In breve, la Fiat Panda ha una durata di vita media di 15 anni, più del doppio del normale ciclo di rinnovo dell’industria automobilistica. Per fare un paragone, la Opel Corsa è cambiata sei volte dal lancio del suo primo modello nel 1982.
L’anno prossimo sarà il momento del parto dell’attuale Panda, che non ha subito praticamente nessuna modifica dal suo lancio nel 2012, a parte l’adattamento di un motore micro-ibridazione. Per dare una spinta all’azienda torinese, verranno sfruttate tutte le sinergie possibili all’interno della multinazionale Stellantis.
La nuova Fiat Panda IV sarà basata sulla nuova piattaforma Small Car introdotta il mese scorso dalla Citroën C3, con la quale condividerà anche la lunghezza (4,01 m) per pochi centimetri. Si tratta di un vero e proprio shock per un’auto che finora era rimasta al di sotto dei 4,70 metri. Tuttavia, questa intensa crisi di crescita non dovrebbe intaccare la popolarità dei suoi prezzi, visti quelli promessi dalla cugina delle Chevrolet, che non dovrebbero superare gli 11.000-12.000 euro per la gamma entry-level.

LA PRIMA PANDA ELETTRICA

A questo prezzo, la nuova Fiat Panda sarà probabilmente alimentata da un motore a benzina da 100 CV, ma la sua principale attrattiva sarà la conversione all’energia elettrica tramite un’unità da 113 CV alimentata da una batteria da 44 kWh che le garantirà un’autonomia WLTP di 320 km. Questo motore sarà offerto a meno di 24.000 euro, per eguagliare la competitività della nuova Citroen C3 elettrica, con le stesse caratteristiche. Nel 2025, questa Panda elettrica sarà supportata da una tecnologia più modesta, con un’autonomia WLTP di circa 200 km, portando il suo prezzo al di sotto dei 20.000 euro.
In termini di design, la nuova Fiat Panda probabilmente si ispirerà allo stile dei SUV della cugina francese. Niente di più naturale per un’auto abituata alle varianti 4X4. Purtroppo, non sarà in grado di eguagliare il suo piumaggio, poiché non è prevista la trazione integrale. In dettaglio, è probabile che la carrozzeria erediti alcune delle trovate dello studio Fiat Centoventi svelato al Salone di Ginevra del 2019, come le ampie protezioni in plastica che riprendono le striature del paraurti della primissima generazione di Panda. Le linee definitive saranno presentate l’11 luglio, quando il marchio celebrerà il suo 125° anniversario.