Nuova Suzuki Jimny Pick-up: il tuning Z.Mode

La Suzuki Jimny arriva nella versione pensata dall’azienda italiana Z.Mode, che l’ha trasformata in un adorabile pick-up. L’edizione speciale rimarrà un pezzo unico, tuttavia Z.Mode offrirà la conversione del pick-up Suzuki Jimny NEXT in una produzione limitata di 22 esemplari
Non è la prima volta che vediamo un pick-up basato sulla Suzuki Jimny: diverse aziende di tutto il mondo offrono kit simili. Tuttavia, quello di Z.Mode sembra essere uno dei più belli in assoluto.
L’ispirazione per il progetto è venuta dal Suzuki Samurai. A differenza della maggior parte dei pick-up, il Jimny Next non ha uno sbalzo posteriore allungato, il che significa che è compatto come il modello donatore. Le credenziali off-road del 4×4 sono ulteriormente migliorate grazie a una sospensione che aggiunge 75 mm di altezza da terra, con altri 25 mm aggiunti dai pneumatici più grandi e aderenti. Di conseguenza, gli angoli di attacco, stacco e partenza sono di 51°/38°/60°, un miglioramento significativo rispetto ai 37°/28°/49° di serie. Gli aggiornamenti incentrati sull’off-road includono protezioni per il differenziale, alberi per impieghi gravosi e una barra antirollio staccabile.
Visivamente, il pick-up Suzuki Jimny Next conserva la carrozzeria originale, a parte la parte posteriore del tetto che è stata tagliata. Le lamiere sono martellate e saldate per un look unico, mentre il pianale posteriore è realizzato con un composto plastico ABS/ASA resistente agli urti e ai raggi UV. Per aumentare la rigidità, Z.Mode ha aggiunto un roll bar strutturale interno dietro i sedili, collegandolo alla paratia posteriore, al pavimento e al telaio della scala. Il pick-up può essere personalizzato con snorkel, verricello, parafanghi, barre a LED, adesivi, rete per il cofano e una selezione di cerchi da 15 pollici, tra cui acciaio, lega e cerchi in stile beadlock.

IL PICK-UP SUZUKI

Il vano di carico posteriore aggiunge praticità alla Jimny Jimny, che attualmente viene offerta esclusivamente in versione biposto in Europa e nel Regno Unito a causa delle severe normative sulle emissioni.

Si vocifera che Suzuki porterà un motore ibrido sul Jimny rinnovato, che otterrà anche una variante più lunga a cinque porte, anche se un Jimny pick-up come quelli di Z.Mode non è qualcosa che ci si deve aspettare dalla fabbrica.
Soprannominato “Golden Queen”, questo esemplare unico è stato creato in memoria di Giuseppe Quintavalli, il fondatore di Z.Mode recentemente scomparso. È dotata di un rivestimento personalizzato antigraffio “golden black”, adesivi mimetici sulla parte inferiore del profilo e sul tetto, strisce dorate e cerchi in lega dorati. Nella parte anteriore, il tuner ha optato per la griglia Suzuki opzionale senza fessure e un motivo simile per la presa d’aria del paraurti. L’abitacolo è rivestito in pelle e Alcantara, con emblemi della corona dorati sui poggiatesta, una targa in alluminio e una piccola figura della regina montata sul cruscotto.

IL MOTORE

Sotto il cofano, il motore da 1,5 litri ha ricevuto un kit turbo che comprende una turbina Garrett T25, collettori, iniettori e un intercooler. Il risultato è che ora produce 172 CV (125 kW) e 270 Nm di coppia, trasmessi alle quattro ruote attraverso il cambio manuale a cinque rapporti. Può sembrare poco, ma rappresenta un aumento significativo di 63 CV (46 kW) e 132 Nm di coppia rispetto al motore aspirato di serie. Inoltre, la coppia quasi raddoppiata è disponibile a regimi molto bassi, il che la rende ideale per l’uso in fuoristrada.
La “Regina d’Oro” è attualmente esposta a Mondo Motori 2022 e farà la sua comparsa in molti altri saloni; Z.Mode non accetta ordini per l’edizione speciale. Tuttavia, se volete essere uno dei 22 proprietari della conversione del pick-up su base Suzuki Jimny o aggiornare il vostro SUV Jimny, potete visitare il sito ufficiale dell’azienda. Per chi si chiede il prezzo del pickup, un esemplare finito della Suzuki Jimny Next aspirata naturalmente costerà 62.222 euro compreso il costo del veicolo di partenza e tutte le modifiche.