Nuova Peugeot 3008: Restyling Ibrido

Nonostante la sua sostituzione sia prevista per il 2024, l’attuale best-seller di Peugeot prevede una serie di aggiornamenti da qui al suo pensionamento. All’inizio di novembre ha annunciato l’imminente introduzione di un ibrido plug-in più modesto, con 180 CV, visto che finora offriva solo motori potenti (225 e 300 CV). Nei prossimi mesi Peugeot 3008 intende voltare definitivamente le spalle alle unità non elettrificate proponendo un ibrido leggero, che potrebbe essere accompagnato da sottili modifiche stilistiche.

Quest’autunno Dacia ha ridisegnato le griglie anteriori di tutti i suoi modelli in modo che riportino il nuovo logo del marchio, ma Renault e Peugeot sono in ritardo in questo senso. Tuttavia, i tre marchi hanno rivelato le loro nuove identità quasi contemporaneamente. Per il momento, però, solo la Mégane elettrica e la Austral potranno fregiarsi del logo New R, lasciando che il resto della gamma sia venduto con il vecchio quadrilatero. Lo stesso vale per Peugeot, dove solo la 308 beneficia del nuovo marchio, in attesa dell’introduzione della 408. In Cina, la Peugeot 5008 ha appena ricevuto un aggiornamento stilistico di questo tipo.

Ma dall’altra parte del mondo, e più precisamente nel mercato cinese, la 5008 è stata sorprendentemente aggiornata nello stile per mostrare il nuovo Leone sulla griglia, sulle ruote, sui parafanghi e nell’abitacolo. Anche la Peugeot 3008 europea, cugina stretta della 5008, potrebbe beneficiare di queste attenzioni nei prossimi mesi, potenzialmente in concomitanza con l’arrivo di un nuovo motore ibrido 1.2 PureTech.

I MOTORI

In arrivo un nuovo motore a 3 cilindri che soddisfa già le norme Euro 7 che entreranno in vigore entro il 2026. Con 136 CV e 230 Nm di coppia, sostituirà l’attuale unità a benzina da 130 CV. Riducendo i suoi livelli di consumo di circa il 15%, potrebbe anche suonare la campana a morto per il motore diesel di potenza equivalente.

La Peugeot 3008 restyling ravviverà la presenza sul mercato del modello fino all’arrivo del suo successore, previsto per il 2024. E al di là del contributo tecnologico, il suo aggiornamento stilistico sembra essere essenziale, per quanto lieve, nella misura in cui le 208, 2008 e 508 beneficeranno di un restyling il prossimo anno. Altrimenti, sarebbe difficile confrontarla con il resto della gamma esposta negli showroom della rete di Sochaux.