Home anteprime Dodge Hornet: rendering dall’Alfa Romeo Tonale

Dodge Hornet: rendering dall’Alfa Romeo Tonale

0
286

Questa settimana sono state pubblicate in rete nuove foto spia del crossover del marchio americano e abbiamo l’opportunità di immaginare come sarà la vettura.

Il nome Hornet è stato utilizzato in precedenza da Dodge, il nome di una concept compatta introdotta nel 2006. Entro il 2010, si pensava di portare il modello in catena di montaggio, ma la crisi finanziaria e la ristrutturazione di Chrysler non hanno permesso di farlo. Ora si sta preparando una vettura di serie con lo stesso nome, ma non avrà nulla in comune con il concept della metà degli anni 2000

Questi renderingsdi Kolesa.ru ci permettono di dare un primo sguardo al modello.

UN DESIGN PERSONALE

A giudicare dalle foto spia, la novità è un crossover Alfa Romeo Tonale leggermente modificato, presentato ufficialmente nel febbraio di quest’anno. La variante Dodge presenta un anteriore realizzato secondo gli stilemi di altri modelli dell’azienda: una stretta griglia del radiatore, un paraurti con un’ampia presa d’aria trapezoidale e inserti decorativi verticali sui lati.

Nel rendering si nota che i fari hanno quasi la stessa forma del Tonale, ma la grafica delle luci di marcia a LED è più semplice di quella dell’Alfa Romeo. Le fiancate saranno probabilmente identiche ai crossover, e non si prevedono cambiamenti significativi nemmeno nella parte posteriore (a parte i loghi); gli esemplari di prova parzialmente camuffati non presentano alcuna differenza visibile rispetto al crossover Alfa Romeo. Tuttavia, abbiamo visto una variante con nuovi gruppi ottici posteriori realizzati nello stile di altri modelli Dodge.

Dodge Hornet, come l’Alfa Romeo Tonale, il crossover Hornet sarà costruito sulla piattaforma Stellantis Small Wide sviluppata da Fiat. Molto probabilmente, anche la loro gamma di motori si sovrapporrà.

Il crossover italiano è equipaggiato nella versione base con un motore turbodiesel 1.6 da 130 cavalli e trazione anteriore. È prevista anche la versione ibrida PHEV, il cui cuore è costituito da un “turbo quattro” MultiAir a benzina da 1,3 litri (in coppia con il 6ACP), che aziona le ruote anteriori; sull’asse posteriore è collocato un motore elettrico da 122 CV. La potenza totale del sistema è di 275 CV, con un’autonomia elettrica di circa 60 km.