Fiat elettriche: dal 2024 si faranno in Serbia

Stellantis ha annunciato che produrrà un nuovo veicolo elettrico a Kragujevac, in Serbia, dopo un investimento di 190 milioni di euro nella fabbrica serba. La produzione delle prima elettrica ancora senza nome inizierà nel 2024, mentre è possibile che un altro modello elettrico sia costruito nello stesso sito di produzione in una data successiva.

Come riportato da Automotive News Europe, l’investimento è stato firmato giovedì da Carlos Tavares, CEO di Stellantis, e Aleksandar Vucic, presidente della Serbia. Lo stato serbo possiede una quota del 33% nella fabbrica di Kragujevac, che una volta era la sede della Yugo Zastava. Attualmente, Fiat produce il minivan 500L nello stabilimento serbo.

LA NUOVA GAMMA ELETTRICA FIAT

Il nuovo modello sarà il primo modello elettrico prodotto in Serbia, che vuole creare una rete di stazioni di ricarica e stabilire una nuova strategia energetica con un focus sulle fonti rinnovabili. D’altra parte, Sttellantis ha detto che l’investimento aiuterà verso la strategia “Dare Forward 2030” con l’obiettivo di diventare un costruttore solo elettrico in Europa entro la fine del decennio.

L’azienda non ha rivelato molto sul prossimo modello elettrico. Tuttavia, il suo CEO, Carlos Tavares ha fatto un commento sulla sua base dicendo: “La nuova piattaforma elettrica si adatta perfettamente ai prodotti entry-level nei segmenti A, B e C, migliorando le soluzioni di mobilità urbana efficiente e pulita per i nostri marchi”. Probabilmente si riferisce all’architettura STLA Small che sarà utilizzata da Citroen, Fiat, Lancia, Opel e Peugeot per auto elettriche e SUV più piccoli.

Fiat ha confermato che svelerà una nuova citycar elettrica e tre nuovi crossover elettrici tra il 2023 e il 2027, quando sarà probabilmente un marchio solo a batteria. Si dice che uno degli EV Stellantis che saranno prodotti in Serbia sarà la nuova generazione della Fiat Panda, anticipata da vicino dal concept 2019 Fiat Centoventi. Il CEO di Fiat, Oliver François, ha recentemente detto che la nuova Panda deve essere “un po’ robusta, semplice e robusta”.