Home motorsport Formula 1: addio al Grand Premio di Russia

Formula 1: addio al Grand Premio di Russia

0
360
Formula 1: addio al Grand Premio di Russia

La Formula 1 dice addio al Gran Premio di Russia di settembre in risposta all’invasione dell’Ucraina.

La Formula 1 non ha confermato se l’evento sarebbe stato riprogrammato in un altro paese, o cancellato dal calendario completamente, ma la Turchia potrebbe essere una possibile sostituzione, essendo intervenuta due volte durante la pandemia di Covid per salvare le gare annullate.

“FIA Formula 1 World Championship visita i paesi di tutto il mondo con una visione positiva per unire persone e nazioni”, ha detto la F1 in un comunicato. “Stiamo guardando gli sviluppi in Ucraina con tristezza e shock e speriamo in una risoluzione rapida e pacifica della situazione attuale”.

RUSSIA NEL MIRINO

Il pilota Aston Martin Sebastian Vettel aveva precedentemente detto che non avrebbe corso in Russia
“Giovedì sera la Formula Uno, la FIA e le squadre hanno discusso la posizione del nostro sport, e la conclusione è, compresa l’opinione di tutte le parti interessate, che è impossibile tenere il Gran Premio di Russia nelle circostanze attuali”.

La decisione della F1 arriva dopo che l’EUFA ha spostato la finale della Champions League di calcio da San Pietroburgo allo Stade de France di Parigi, anche se, data la forza dei sentimenti nel paddock della F1, non aveva quasi altra scelta.

Sebastian Vettel dell’Aston Martin è stato il primo pilota a dichiarare che avrebbe boicottato la gara se fosse andata avanti, e sia il team principal della Red Bull, Christian Horner, che il pilota della Red Bull e attuale campione Max Verstappen, avevano espresso l’opinione che la Formula 1 non poteva assolutamente andare avanti con la gara di settembre in Russia.