Bugatti e Rimac: ufficiale la fusione

Bugatti e Rimac: ufficiale la fusione per le supercar elettriche

Oggi, Rimac Automobili unisce ufficialmente le forze con Bugatti Automobiles e forma Bugatti Rimac d.o.o. La nuova società è stata originariamente avviata e fortemente sostenuta dalla casa automobilistica sportiva Porsche AG.

La breve ma ricca storia di 10 anni di Rimac da garage start-up, sotto la guida di Mate Rimac – ora fa il suo prossimo grande salto in avanti per iniziare ad operare ufficialmente con Bugatti.

Il Gruppo Rimac sarà il principale azionista di Bugatti Rimac con una quota del 55%. Mate Rimac manterrà la sua partecipazione nel Gruppo Rimac al 35%, con Porsche al 22%, Hyundai Motor Group all’11% e altri investitori al 32%. Lo sviluppo, la produzione e la fornitura di sistemi di batterie, motori e altri componenti EV per cui Rimac è conosciuta saranno separati in una nuova entità – Rimac Technology, che sarà al 100% di proprietà del Gruppo Rimac.

LA SUPERCAR ELETTRICA RIMAC

Bugatti Rimac vede la combinazione unica di due pionieri automobilistici e tecnologici. L’agilità distintiva di Rimac, la competenza tecnica e l’incessante innovazione nella sfera della mobilità elettrica, insieme al patrimonio dei 110 anni di storia di Bugatti nel design e nella progettazione di alcune delle hypercar più iconiche del mondo. Porsche giocherà un ruolo forte nella società congiunta come partner strategico. Oltre a due manager, il produttore di auto sportive di Stoccarda nominerà due membri del consiglio di sorveglianza, Oliver Blume e Lutz Meschke.

Mate Rimac come CEO del Gruppo Rimac, gestirà sia Bugatti Rimac che la nuova divisione, Rimac Technology.

Il quartier generale globale di Bugatti Rimac si trova nell’attuale sede di Rimac alla periferia di Zagabria, in Croazia, ma col tempo si trasferirà nel recentemente annunciato Campus Rimac da 200 milioni di euro e 200.000 m2, che servirà anche come sede di Rimac Technology.

Con l’inizio dei lavori di costruzione, la ricerca e lo sviluppo congiunto delle future supercar Rimac Automobili e Bugatti avranno luogo presso il Campus Rimac – la cui apertura è prevista per il 2023. L’innovazione costituisce la base della struttura all’avanguardia, con la capacità di ospitare 2.500 persone.

Bugatti Rimac inizia ad operare con 435 dipendenti, 300 dei quali avranno sede a Zagabria, e 135 a Molsheim, in Francia. Inoltre, 180 persone nella sede di Bugatti Engineering a Wolfsburg supporteranno la nuova società. Rimac Technology sarà composta da oltre 900 dipendenti. Il Gruppo Rimac conta oltre 1.300 dipendenti nelle sue varie sedi.

BUGATTI-RIMAC I NUOVI RUOLI

Il nuovo consiglio di amministrazione di Bugatti Rimac vede Christophe Piochon nominato Chief Operating Officer. Egli ha già ricoperto la posizione di direttore generale di Bugatti Automobiles e garantisce la continuazione della manifattura con la sua qualità eccezionale in tutto il mondo. Larissa Fleischer diventa Chief Financial Officer. In precedenza è stata responsabile del controlling alla Porsche nelle aree della digitalizzazione e dello sviluppo di nuovi modelli di business. Emilio Scervo viene nominato Chief Technology Officer, avendo precedentemente ricoperto la stessa posizione alla Rimac Automobili.

Rimac Automobili e Bugatti Automobiles continueranno ad operare come marchi e produttori separati, mantenendo i loro impianti di produzione rispettivamente a Zagabria e Molsheim così come gli attuali canali di distribuzione.