Nuova Lancia Delta 2022, il Rendering del SUV che non vedremo

Come sappiamo la gamma Lancia si limita da qualche anno alla sola Hypsilon venduta unicamente in Italia.

Da appassionati di Lancia, siamo felici di poter dire che il marchio italiano non si arrenderà. “Fa parte della sfida di gestire adeguatamente questi marchi per coprire il mercato”, ha detto il direttore generale di PSA Carlos Tavares. “Tutti hanno la loro storia e i loro punti di forza”, ma la domanda di cui sopra è ancora valida. Qual è il prossimo passo?

FCA ha da poco aggiornato la Ypsilon con un nuovo motore mild hybrid abbinato ad trasmissione completamente nuova. La vettura è sempre più orientata all’efficienza piuttosto che alle prestazioni.

Per capire cosa riserva il futuro alla Lancia, basta guardare ai marchi Opel e Vauxhall che General Motors ha ceduto al Groupe PSA. Entrambi hanno puntato sui crossover con le piattaforme e i motori francesi, ed entrambi sono tornati in attivo grazie alle sinergie produttive.

Non sarebbe quindi una sorpresa se la Lancia Delta tornasse sotto forma di crossover. Il modello si inserirebbe nel competitivo segmento dei SUV compatti a sfidare rivali come Nissan Qashqai e Volkswagen Tiguan. Prodotta dal 2008 al 2014 e nota anche come Chrysler Delta nel Regno Unito, lo stile dell’auto sembra decisamente superato.

Kleber Silva, invece, ritiene che la Lancia Delta sia ancora attuale. Ecco allora che nel suo rendering reinterpreta il modello aggiungendo i dettagli della Delta alla scocca del Peugeot 2008. PSA punterà al rilancio del marchio sfrutterà molte componenti impiegate nella sua attuale gamma prodotto.

Per ora Lancia non ha alcun progetto per il futuro. È difficile immaginare un ritorno nel breve periodo. Ci si può aspettare che ciò avvenga dopo che la Lancia avrà ristabilito la sua rete di concessionari nell’Unione Europea.