BMW richiama 12.000 Serie 3, ecco i dettagli

BMW ha emesso un richiamo urgente per oltre 12.000 Serie 3 (E46) costruite tra novembre 1997 e giugno 2000.

I veicoli si trovano tutti in Australia e BMW afferma che i proprietari dei veicoli interessati “devono smettere immediatamente di guidare” e contattare la propria concessionaria per organizzare un’ispezione. Il richiamo è così urgente che BMW ha pubblicato un PDF di ben 254 pagine in cui sono elencati tutti i VIN interessati.

L’Australian Competition and Consumer Commission (ACCC) afferma che il richiamo è dovuto al caso degli airbag Takata e c’è “un rischio critico di morte o lesioni gravi agli occupanti dei veicoli”.

Questi airbag sono stati installati nella Serie 3 e il loro gonfiatore airbag può rompersi se un veicolo è coinvolto in una collisione. Questo può propagare “frammenti di metallo appuntiti” nell’abitacolo e questi possono uccidere o ferire gli occupanti.

L’ACCC ha confermato che stanno indagando su due incidenti sospetti in Australia. Uno è stato tragicamente fatale, mentre l’altro ha causato un ferimento grave.

Se i tecnici dell’officina confermeranno che il veicolo monta uno degli airbag interessati dal difetto, BMW metterà a disposizione un’auto sostitutiva fino a quando non sarà effettuato l’intervento sull’airbag.