Auto Elettriche e Bilanci, Volkswagen punta a fare il Botto

La Volkswagen ID3, l’auto che darà inizio alla rivoluzione elettrica del marchio tedesco, debutterà al Salone di Francoforte e Vw si aspetta molto da questa nuova famiglia di veicoli. Le maggiori spese per i costi di sviluppo il marchio spera di ripagarli con i maggiori margini di profitti che dovrebbero garantire i modelli elettrici. La linea verde dovrebbe anche sospingere le vendite che negli ultimi mesi vedono una flessione sia nel mercato tedesco che estero.

Volkswagen ha l’obbiettivo di vendere 1 milione di auto a batteria entro il 2025 e di perseguire l’obiettivo del 6% di margini di profitto entro il 2022 grazie alla commercializzazione di modelli elettrici a più alta redditività rispetto ai mezzi tradizionali. Nei primi mesi dell’anno il margine di profitto di VW si attesta al 5,2% . Se il marchio tedesco dovesse riuscire a raggiungere il 6% supererebbe Tesla ed è quello che Volkswagen si è prefissata come obiettivo.

Le vendite di auto elettriche non solo dovrebbero ripagare le ingenti spese di sviluppo, si è stimato un investimento da 30 miliardi di euro, ma permetterebbero anche di evitare le salate multe dell’Unione Europee per violazioni dei limiti di CO2.

BILANCIO VOLKSWAGEN

Ral Brandstaetter, capo della divisione veicoli elettrici VW, ha affermato come lo scandalo sulle emissioni dei diesel ha causato una profonda crisi nel marchio ma ha anche dato una spinta fondamentale alla trasformazione del gruppo Volkswagen nella direzione di una rivoluzione verde. Il marchio si aspetta di abbattere gli elevati costi producendo veicoli elettrici in grande scala. Questo obiettivo sarebbe raggiungibile grazie ai 70 modelli elettrici che il gruppo tedesco produrrà da qui ai prossimi 10 anni.

Oltre alla produzione di veicoli Volkswagen ha messo a bilancio 4 miliardi di spese nello sviluppo di software per le proprie auto poiché questa componente avrà una rilevanza sempre maggiore nelle auto del futuro.