Nuova Mini elettrica 45.000 preordini in attesa dell’IAA 2019

La nuova Mini Cooper SE 2020 ha registrato 45.000 prenotazioni. Questo è quanto ha riferito al quotidiano tedesco FAZ Elena Eder capo della divisione che si occupa dello sviluppo della Mini elettrica. Alcuni avevo criticato il ritardo con cui il marchio inglese di proprietà di BMW si era introdotto nel mercato delle elettriche. A quanto pare non avevano fatto i conti con forza commerciale del marchio e quanto i clienti stessero aspettando un’auto cool ma che avesse più spazio di una Smart EV.

La Mini SE, la prima Mini elettrica prodotta in serie, arriverà nelle concessionarie nel 2020. Coloro che volessero aggiudicarsene una prima del prossimo anno, possono registrarsi sul sito web dell’azienda e pagare un anticipo. La somma richiesta nel Regno unito per prenotare la SE è di 500 sterline.

Il fatto che siano state registrate 45.000 prenotazioni non è detto che si trasformino in altrettante vendite. Infatti chi ha prenotato l’auto può cambiare idea o chiedere il rimborso della somma. Inoltre ancora non si sa bene come e quando si concretizzerà la Brexit e ciò potrebbe influenzare le vendite del modello.

La Mini SE è alimentata da un motore elettrico da 184 CV, 135 kW, che sviluppa 270 Nm di coppia. La batteria da 32,6 kWh garantisce un’autonomia tra i 235 e i 270 km.

La SE parte di listino da 32.500 euro in Germania.