La Suzuki Samurai esce di produzione in India

Tre decadi e mezzo dopo essere stato introdotto in India, Maruti Suzuki ha interrotto la produzione dell’iconico 4X4. In una comunicazione ufficiale ai suoi concessionari, la società ha reso noto che non accetterà ulteriori prenotazioni per il 4X4 noto in Europa come Samurai.

Lanciato in India nel 1985, Gypsy è stato il terzo veicolo ad essere introdotto nel paese dall’azienda dopo l’800 (SS80) e Omni. Nella sua forma attuale, il SUV non superava più i crash test e le norme sulle emissioni inquinanti.

Maruti Suzuki Gypsy è stato uno dei preferiti tra gli appassionati di fuoristrada in India. Un’elevata altezza da terra (210 mm) e l’opzione a quattro ruote motrici garantiscono una migliore maneggevolezza e maggiore potenza. Il SUV è stato ampiamente utilizzato anche dalle forze armate indiane.

Inizialmente, la società aveva un motore di 1.0 litri in Gypsy. Ora ha un quattro cilindri, 1.3 litri 16 valvole a benzina che produce 80 CV a 6.000 giri / min e 103 Nm a 4.500 giri / min. Il gruppo propulsore è abbinato a un cambio manuale a cinque marce.

Inline
Per favore inserisci lo shortcode del plugin "easy facebook like box" da impostazioni > Easy Fcebook Likebox
Inline
Per favore inserisci lo shortcode del plugin "easy facebook like box" da impostazioni > Easy Fcebook Likebox