Nuova Renault Morphoz 2025: sfida Tesla Model Y

La muova Renault Morphoz 2025 è pronta a lanciare la sfida alla Tesla Mofel Y. Il crossover elettrico francese sarà basato sulla nuova piattaforma SDV.

Più moderna, più connessa, questa futura base tecnica sarà più in sintonia con le richieste del mercato nel 2026.

Mentre molte case automobilistiche hanno affrontato il mercato elettrico nella fascia alta della gamma, Renault ha avuto il coraggio di iniziare a democratizzare questa tecnologia già nel 2012 con la Zoe, prima di iniziare un lungo periodo di osservazione. Ci sono voluti altri dieci anni per ampliare seriamente il catalogo con l’arrivo della Mégane E-Tech, che ha riscosso un grande successo, seguita recentemente da una nuovissima Scenic E-Tech, il primo modello elettrico veramente familiare.

Il rendering in copertina di Auto-moto.com ci permette di dare un primo sguardo alla nuova Renault Morphoz.

MOTORI E DATI TECNICI

I modelli di Tesla sono lunghi almeno 4,70 metri e a Renault serve una nuova base tecnica. Mentre è fuori discussione, a medio termine, competere con la berlina Model 3, un crossover potenzialmente chiamato Morphoz avrebbe il compito di puntare alla Tesla Model Y (4,75 m), già nel 2026. A tal fine, non si tratterebbe di ereditare la base tecnica della Nissan Ariya (4,59 m), ma di proporne una completamente nuova, rispondente al dolce nome di SDV (Software-Defined-Vehicle), attualmente in fase di sviluppo.

Secondo le indiscrezioni, questa nuova piattaforma Renault sarà alimentata da un motore elettrico sincrono da 200 kW con rotore avvolto, l’equivalente di 272 CV, mentre il pacco batterie da 90 kWh sarà progettato senza terre rare attorno a un’architettura che opera a una tensione di 800 V, consentendo tempi di ricarica fulminei. Meno di 15 minuti sarebbero sufficienti per recuperare dal 20 all’80% dell’autonomia, con un’autonomia totale che si avvicina ai 700 km. Una bella vetrina per un veicolo che promette di essere assemblato in Francia, nello stabilimento di Douai.