Home anteprime Audi A2 rinasce Concept Urbanshere

Audi A2 rinasce Concept Urbanshere

0
203

Audi A2 rinasce in versione moderna nella veste Urbansphere. Il modello si affida all’architettura MPV per avanzare sul fronte premium.

Audi sta rientrando nel segmento premium MPV. Un segmento che è molto popolare in Cina, dove questo studio avrebbe dovuto essere rivelato se la pandemia non avesse colpito, ancora una volta.

Anche se i veicoli familiari hanno praticamente abbandonato il mercato europeo negli ultimi dieci anni, sono ancora popolari dall’altra parte del mondo. E più particolarmente in Asia, dove il marchio americano Buick vende con successo una certa GL8 da oltre 20 anni. Questo furgone extralusso, lungo più di 5 metri, è diventato il beniamino delle flotte di palazzo, così come i direttori d’azienda ne hanno fatto il loro ufficio mobile, a scapito delle molto meno vivibili limousine tipo Mercedes Classe S.

DATI TECNICI E DESIGN

Nel 2020, Volkswagen ha deciso di rispondere lanciando il Viloran, 50 cm più lungo del nostro buon vecchio Sharan, che è già lungo 4,85 m. E questa sete di una navetta a 5 stelle sembra essere solo l’inizio per il gruppo tedesco, che oggi svela uno studio marchiato Audi che culmina a 5,51 m. Questo era necessario per trasportare… solo quattro passeggeri. Una mossa giustificata dalla partecipazione, per la prima volta, di potenziali clienti cinesi nel processo di sviluppo di Urbansphere, paradossalmente molto lontano dalle preoccupazioni di ottimizzazione dello spazio nelle aree urbane.

Dopo Skysphere, una cabriolet GT presentata la scorsa estate, e Grandsphere, una limousine a quattro posti vista al Salone di Monaco di Baviera nel settembre 2021, Audi chiude il suo cerchio elogiando la mobilità premium del futuro con questo minivan che offre una guida autonoma di livello 4.

I NUMERI

A bordo di Audi Urbansphere non manca un gigantesco schermo OLED trasparente che scorre dal tetto al retro dei sedili anteriori. E se lo stress si presenta in questo ambiente tranquillo, un sistema di scansione facciale e di rilevamento dell’analisi vocale suggerisce automaticamente un modo per rilassarsi, come un’applicazione di meditazione.

Il modello sfrutta la muova piattaforma modulare PPE che sarà presto inaugurata dal SUV Q6 e-tron. Qui il colosso vanta una batteria da 120 kWh in grado di ricaricarsi all’80% in 25 minuti, mentre l’autonomia sale a 750 km nel ciclo di omologazione, a condizione che i 295 kW (400 CV) e 690 Nm di coppia forniti da un duo di motori elettrici siano usati con parsimonia.

Se lo studio Audi Urbansphere dovesse andare in produzione di serie nei prossimi anni, possiamo scommettere che aggiungerebbe un’altra fila di sedili.