Suzuki Jimny diventa una 4X4 estrema

Suzuki Jimny: in Giappone diventa una 4X4 estrema a 5 porte

Suzuki deve ancora svelare la tanto vociferata variante a cinque porte della Jimny. Gli studenti del Nihon Automotive College (NATS) in Giappone hanno preso nota e hanno creato la loro conversione su misura per il Tokyo Auto Salon di quest’anno.

Questa Suzuki Jimny “Kimun Kamui”, che si traduce in “Dio della montagna”, prevede una serie di modifiche incentrate sull’off-road che la rendono praticamente inarrestabile, pur offrendo l’abitacolo più spazioso mai trovato in una Jimny.

Gli studenti di NATS sono noti per le loro interessanti conversioni, quindi eravamo entusiasti di sentire il loro ultimo progetto. Hanno usato una Suzuki Jimny Sierra del 2019 come base, trasformandola in un vero e proprio animale off-road.
Purtroppo non abbiamo foto ad alta qualità degli interni, ma alcuni video dello show ci danno un’idea dall’abitacolo. Le modifiche interne includono l’aggiunta di un’unità multimediale Alpine X9NXL che sostituisce l’infotainment di serie, un sistema audio Diecock, indicatori GReddy Sirius vision, rivestimenti in pelle per i sedili e un headliner nero.

I DATI TECNICI

Sotto il cofano, il motore da 1.5 litri ha ricevuto un kit turbo GReddy, una nuova messa a punto della ECU e una valvola di scarico FV2. Come risultato, il NATS Jimny produce 125 CV (92 kW) e 179 Nm di coppia, rispetto ai 101 CV (75 kW) e 130 Nm del modello di serie.

Purtroppo, questa Suzuki Jimny “Kimun Kamui” è una creazione unica e non è in vendita. Mostra comunque il potenziale di una futura Jimny a cinque porte, che aggiungerebbe praticità al popolarissimo off-roader.