Auto elettriche: tagli al bonus in Cina

La Cina è pronta a tagliare i bonus offerti per le auto elettriche in tutto il paese.

Il ministero delle Finanze ha annunciato che le sovvenzioni saranno tagliate del 30% per tutto il 2022 prima di essere eliminate del tutto alla fine dell’anno. Questa decisione arriva dopo l’annuncio dell’aprile 2020 secondo il quale le sovvenzioni alle auto elettriche sarebbero state gradualmente tagliate dal 2020 al 2022 rispettivamente del 10, 20 e 30%. Le sovvenzioni per i veicoli green utilizzati per il trasporto pubblico saranno tagliate del 20% già da quest’anno.

IL TAGLIO AI FONDI PER LE AUTO ELETTRICHE

In Cina i bonus per i veicoli elettrici e ibridi hanno contribuito a migliorare le vendite di veicoli green in tutto il paese. Il governo ha fissato l’obiettivo che i NEV costituiscano il 20% delle vendite di auto entro il 2025.

Tra le aziende cinesi più importanti nello spazio nel settore c’è Nio. Il colosso delle auto elettriche ha informato gli acquirenti di ES8, ES6 e EC6 che se hanno pagato un deposito il 31 dicembre 2021 o prima, e ne attendono la consegna prima del 31 marzo 2022 che possono ancora ricevere i bonus come previsti nel 2021. La casa automobilistica ha aggiunto che sosterrà il costo del taglio ai bonus previsto i Cina.

Reuters riporta che la China Association of Automobile Manufacturers stima che le vendite di NEV in Cina sarebbero cresciute del 47% (5 milioni di veicoli) nel 2021.