Home anteprime Renault Master City Bus H2-TECH 2022: la mobilità a idrogeno

Renault Master City Bus H2-TECH 2022: la mobilità a idrogeno

0
272
Renault Master City Bus H2-TECH 2022: la mobilità a idrogeno

Un mese dopo che HYVIA ha lanciato il Renault Master Van H2-TECH, l’azienda del Gruppo Renault ha presentato altri due veicoli commerciali leggeri a idrogeno per il 2022 basati sul Renault Master. Ecco i nuovi City Bus H2-TECH e il Chassis Cab H2-TECH.

Come il Van, il City Bus e il Chassis Cab sono dotati di una cella a combustibile a idrogeno da 30 kW e di una batteria da 33 kWh, ma hanno serbatoi di idrogeno di diversa capacità. Utilizzando l’infrastruttura di HYVIA, il rifornimento richiede circa cinque minuti che è equivalente a quello di un veicolo alimentato a motore termico.

Il Renault Master City Bus H2-TECH è progettato per trasportare fino a 15 passeggeri con nove posti a sedere e sei in piedi. È anche accessibile alle persone in sedia a rotelle grazie al pavimento basso e alla rampa retrattile sotto le doppie porte scorrevoli.

IL FUTURO DELL’IDROGENO

Il serbatoio può immagazzinare fino a 4,5 kg di idrogeno a 350 bar, che insieme alla batteria permettono un’autonomia di 300 km. L’autobus a idrogeno, presentato in anteprima al Salon des Maires di Parigi, è destinato alle imprese o ai servizi pubblici che hanno bisogno di un’opzione ecologica per il trasporto di persone.

Il Renault Master Chassis Cab H2-TECH che è compatibile con diverse opzioni di conversione. Il modello è stato rivelato al Solutrans tenutosi a Eurexpo Lione, Francia. Due serbatoi situati sopra il telaio nella parte posteriore possono contenere fino a 3 kg di idrogeno a 700 bar, permettendo un’autonomia di 250 km. Tra le conversioni disponibili, c’è un box van con 19 metri cubi di spazio di carico e un carico utile di 1.000 kg.

HYVIA investe in Francia. Più precisamente, i veicoli sono fabbricati a Batilly, i motori elettrici sono prodotti a Cleon, i serbatoi di idrogeno sono forniti dalla società francese Faurecia, l’assemblaggio delle celle a combustibile avviene a Flins e l’integrazione dell’idrogeno è realizzata da PVI a Gretz-Armainvilliers. Anche le stazioni di rifornimento di idrogeno di HYVIA, che sono offerte in vendita, affitto o leasing, saranno prodotte nello stabilimento di Flins.