HomeanteprimeNuova Lancia Delta Hommage 2022, il Rendering che guarda al futuro

Nuova Lancia Delta Hommage 2022, il Rendering che guarda al futuro

Fiat Chrysler Automobiles non ha grandi programmi in vista per il futuro di Lancia. Ad oggi resta a listino solo la Ypsilon che, dal maggio 2017, è venduta solo nel mercato italiano. L’assistenza post-vendita continua praticamente in tutta l’Unione Europea, ma come marchio, Lancia sembra al punto di non ritorno.

L’ultima novità è l’arrivo del nuovo motore mild hybrid sulla Ypsilon 2020, ma ci si aspetta solo una cosa; nuovi modelli. Spesso si pensa che il 1994 segni la fine della casa automobilistica con l’uscita dell’ultimo esemplare della Delta di prima generazione. Denominata in codice Tipo 831, la vettura aveva lo stile di Giorgetto Giugiaro ed è stata eletta Auto Europea dell’anno 1980, oltre a vincere molte gare di rally.

Dopo che la 037 conquistò il titolo WRC nel 1983 contro la leggendaria Audi Quattro a trazione integrale, la Delta HF Integrale ne raccolse l’eredità dal 1987 al 1992. In effetti, la Lancia detiene ancora il maggior numero di titoli nel campionato WRC.

Se fosse ancora con noi oggi, la Lancia Delta HF Integrale in versione stradale prenderebbe chiaramente spunto dalla prima generazione. Lancia ha aperto la strada alle vetture sportive a trazione integrale se pensiamo alle odierne VW Golf R e Mercedes AMG A 45.

Il designer automobilistico Valerio Vessella si è preso il tempo di immaginare come sarebbe oggi la Delta HF Integrale. Questi rendering, riportati da Autoevolution, meritano sicuramente la vostra attenzione. Denominata “Hommage” per ovvie ragioni, presenta la mitica Delta in una versione che potremmo dire remasterizzzata.

“La mia idea è stata quella di mantenere il carattere generale della Delta spingendo sulle proporzioni e sui dettagli, per creare una sensazione di velocità”, spiega Valerio su Instagram.

La firma minimalista dell’illuminazione è completata da una reinterpretazione della livrea Martini, quella che Lancia ha sfoggiato con orgoglio nel Campionato del Mondo Rally. Questi rendering ci fanno desiderare che Fiat Chrysler – o meglio il Groupe PSA – faccia risorgere il marchio Lancia.

spot_img

ULTIMI POST