Nissan e Mitsubishi contro il Ceo di Renault Ghosn

Il governo francese, che detiene il 15% di Renault, sta cercando di rimuovere Carlos Ghosn dal suo incarico di Ceo. Nissan, parte del gruppo Renault, ha affermato che Ghosn ha ricevuto pagamenti impropri di 7,8 milioni di euro (8,9 milioni di dollari) tramite la joint venture tra le case automobilistiche.

Nissan afferma che Ghosn ha ricevuto ha firmato un contratto senza consultare l’amministratore delegato di Nissan Hiroto Saikawa e l’amministratore delegato di Mitsubishi Osamu Masuko, secondo quanto riferito dalla BBC.

“Nissan considera i pagamenti che Ghosn ha ricevuto tramite la joint venture essere il risultato di una cattiva condotta e prenderà in considerazione le misure per recuperare da Ghosn l’intera somma”, ha detto la casa automobilistica giapponese in un comunicato stamla.

Nissan ha accusato il manager di cattiva condotta finanziaria e violazione della fiducia ed è tuttora agli arresti in Giappone. È accusato di aver nascosto il suo vero compenso alle autorità giapponesi e di non aver rivelato quasi 80 milioni di dollari di pagamenti ricevuti tra il 2010 e il 2018.

Inline
Per favore inserisci lo shortcode del plugin "easy facebook like box" da impostazioni > Easy Fcebook Likebox
Inline
Per favore inserisci lo shortcode del plugin "easy facebook like box" da impostazioni > Easy Fcebook Likebox