Volvo arriva in miniera il camion a guida autonoma


La soluzione proposta a Brønnøy Kalk AS prevede il trasporto di granito da parte di sei veicoli Volvo FH16 a guida autonoma su un tratto di cinque chilometri attraverso le gallerie che collegano la cava al frantoio. I test di questa soluzione hanno avuto esito positivo e proseguiranno per tutto il 2018, fino al raggiungimento della completa operatività entro la fine del 2019.

L’accordo segue ai recenti progetti di automazione che riguardano il settore minerario, la raccolta della canna da zucchero e la raccolta dei rifiuti. Eppure questa soluzione commerciale rappresenta per Volvo Trucks una prima esperienza. Infatti, Brønnøy Kalk non acquista i veicoli a guida autonoma, ma una soluzione appositamente creata per il trasporto del granito tra i due hub.

“Questo rappresenta per noi un passo importante”, afferma Raymond Langfjord, Managing Director della miniera. “La concorrenza nel settore è agguerrita. Ecco perché cerchiamo di aumentare continuamente i nostri livelli di efficienza e produttività a lungo termine e abbiamo una visione chiara di come utilizzare le nuove opportunità offerte dalla tecnologia e dalle soluzioni digitali. Desideravamo un partner affidabile e innovativo, che condividesse la nostra attenzione alla sostenibilità e alla sicurezza.
L’autonomia aumenterà in modo significativo la nostra competitività in un mercato globale complesso”.

“Siamo orgogliosi di poter presentare una soluzione a guida autonoma che consentirà ai nostri clienti di superare le sfide legate a sicurezza, affidabilità e redditività”, afferma Claes Nilsson, Presidente di Volvo Trucks. Le esigenze dei trasporti globali cambiano continuamente e a ritmo sostenuto e il settore necessita di soluzioni nuove e avanzate per poter stare al passo. Il nostro obiettivo è essere leader nello sviluppo di prodotti e servizi in grado di rispondere a tali esigenze”, continua Claes Nilsson.