Honda desidera tranquillizzare tutti i clienti la cui garanzia del produttore sia scaduta durante il corrente periodo di restrizioni. Le riparazioni di eventuali problematiche saranno effettuate, previa verifica del rispetto delle condizioni di garanzia, durante il mese di maggio presso la nostra rete di Concessionari/Officine Autorizzate Honda. Qualora ci fossero clienti impossibilitati ad eseguire le riparazioni a maggio per il sovraccarico dei concessionari, su segnalazione dei centri assistenza valuteremo ulteriori estensioni di garanzia. Sempre a maggio si potranno recuperare le manutenzioni ordinarie previste per la validità della garanzia, qualora fossero programmate nel periodo di restrizione. Prima di recarsi in officina si consiglia di prendere appuntamento e di verificare il rispetto delle misure di contenimento COVID19 locali e nazionali. A causa del continuo evolversi della situazione COVID19, Honda si riserva di aggiornare tali attività ogni 30 giorni a partire dal 4 maggio 2020.

Honda ha in programma di mostrare all’edizione 2017 del Salone di Francoforte il prototipo di CR-V Hybrid, anticipando il primo SUV con propulsore elettrico della storia della Casa disponibile in Europa. Il prototipo ibrido vanta inoltre uno stile rinnovato che anticipa l’arrivo del modello CR-V secondo le specifiche europee.
Il prototipo CR-V Hybrid rappresenta un’anteprima assoluta del nuovo CR-V a un Salone europeo. Mantiene l’aspetto familiare del SUV più venduto al mondo, con un design nuovo. Più largo, più alto e più lungo della versione precedente, il prototipo ibrido del nuovo CR-V offre esterni rinnovati, con un assetto più ampio offerto dai passaruota allargati e più muscolari.
Il nuovo SUV raggiunge l’equilibrio tra eleganza e atletica grazie ai montanti anteriori più sottili, che aumentano il volume della spalla dell’automobile, ma grazie anche alla combinazione più ampia di cerchione e pneumatico. Linee dei contorni più marcate rifiniscono il cofano e i quartieri posteriori mentre la parte anteriore incorpora il “volto” più recente della famiglia Honda che si contraddistingue per la grafica del gruppo ottico anteriore.
Il sistema a doppio motore i-MMD (Intelligent Multi-Mode Drive) che muove il prototipo di CR-V Hybrid si compone di un motore a propulsione elettrica, un duemila benzina a ciclo Atkinson con quattro cilindri i-VTEC per la generazione dell’energia elettrica e della propulsione, e un distinto generatore elettrico. Il sistema ibrido, che non richiede un cambio tradizionale, è dotato di rapporto fisso di trasmissione a velocità singola in grado di creare una connessione diretta tra i componenti in movimento e quindi un trasferimento fluido della coppia al suo interno.