anteprime

Nuova Porsche Panamera Sport Turismo sfida alle convenzioni

Porsche cambia ancora una volta le regole del gioco e sceglie di farlo presentando la Panamera Sport Turismo. Una delle concept più amate degli ultimi anni prende la via della strada ed entra a pieno titolo nel listino Porsche sulle orme della mitica 928-4.

Risultato di una sintesi tra shooting-brake e berlina sportiva offre lusso e prestazioni. Il target, come potrete a ragione immaginare, è decisamente elevato perché si parte dai 101.500 euro della versione “base” da 330cv  per arrivare ai 164.088 per la versione Turbo da ben 550cv. In totale sono 5 le versioni disponibili; standard, 4S diesel, E- Hybrid, 4S, Turbo. Ciascuna presenta specifici allestimenti e prestazioni per meglio adattarsi alle esigenze del proprietario ma tutte presentano il nuovo cambio automatico a 8 rapporti. Particolare attenzione viene dedicata al rispetto dell’ambiente. Come ci spiega Venceslas Monziani Pr Director di Porsche Italia  “il marchio ha fatto propria la sfida lanciata dalla concept Mission E” ecco quindi un crescente interesse verso lo sviluppo di soluzioni per potenziare la mobilità ibrida. La Panamera E- Hybrid infatti, nonostante i suoi 680cv complessivi, sfoggia consumi invidiabili nel ciclo di omologazione europeo nell’ordine dei 2,9 litri per 100km.

A fare della Sport Turismo una vera sportiva non bastava dotarla di quattro ruote sterzanti per migliorarne l’agilità così in casa Porsche si è lavorato anche sul fronte dell aereodinamica… attiva!. Lo spoiler posteriore intervione per migliorare l’esperienza di guida nelle modalità Sport e Sport Plus lavorando a stretto contatto con le sospensioni. Ecco allora che tutta l’auto muta la propria inclinazione per seguire meglio anche i tornanti più insidiosi.

A bordo, accanto alla cura del dettaglio che la casa di Stoccarda sa esprimere in ogni modello della gamma, c’è davvero molto spazio con un bagagliaio da 520 litri (20 litri in più rispetto alla berlina) che diventano ben 1.390 abbattendo i sedili posteriori.  La soglia di carico bassa ed il portellone ad apertura automatica facilitano la miglior fruibilità dello spazio presente a bordo. Porsche ha scelto la formula del 4 posti + 1. Ciò significa che l’auto è omologata per 5 persone ma la presenza del tunnel centrale complica la vita al quinto passeggero che resta comunque una possibilità concreta. La minor inclinazione del portellone posteriore offre, comunque, una migliore abitabilità posteriore con ben 7 centimetri in più per la testa a tutto vantaggio per i passeggeri di statura alta.

Sul fronte dell’infotainment sulla Panamera non manca davvero nulla. Console centrale con schermo da 12 pollici e connettività Apple car play ed Android auto. Ulteriormente affinato il sistema di navigazione di bordo con l’interfaccia Google Maps per avere l’immagine satellitare del percorso sul quale ci muoviamo e tutti gli aggiornamenti in tempo reale sulla viabilità.

La prevendita della Panamera Sport Turismo è già iniziata ma se volete toccare con mano il cambiamento dovrete aspettare il prossimo ottobre quando i primi esemplari arriveranno presso la rete di vendita Porsche.

Leggi anche